La Lega sbarca a Torre Annunziata: alla guida Daniela Di Paolo, candidata con FdI alle regionali

metropolisweb,  

La Lega sbarca a Torre Annunziata: alla guida Daniela Di Paolo, candidata con FdI alle regionali

La Lega sbarca a Torre Annunziata. Noi con Salvini si lancia alla conquista di Oplonti con la nomina di un commissario cittadino per radicarsi sul territorio in vista delle prossime Politiche.  A guidare la ‘salvinizzazione’ di Torre, sarà l’avvocato con la passione per la politica Daniela Di Paolo, proveniente da Fratelli d’Italia. Nei giorni scorsi l’incontro con il segretario provinciale di Noi con Salvini, il ventisettenne Biagio Sequino per discutere del suo incarico. Dovrà sondare tra le fila del centrodestra, intercettare esponenti e militanti “in cerca di una casa – spiegano i dirigenti salviniani – che hanno entusiasmo, stanno in trincea sui territori, ma soprattutto con consensi e grandi capacità di misurarsi nelle competizioni elettorali”.

Il profilo del commissario
Quarantatré anni, studio legale a Torre Annunziata, dopo il consigliere comunale di Torre del Greco, Felice Gaglione, Daniela Di Paolo è un’altra anima che non arde più per la fiamma tricolore e sceglie Matteo Salvini . Alle scorse elezioni regionali ha sostenuto Stefano Caldoro bis tra le file di Fratelli d’Italia, portando a casa 868 preferenze. Poche per entrare in Consiglio regionale. “Campania abbracciamo il futuro “ il suo slogan alle regionali quando in campagna elettorale denunciava “Niente di rilevante è stato fatto per Torre Annunziata e per il mio territorio. Il Vesuvio da parco naturale è discarica abusiva, il mare è scarsamente valorizzato, tanto da essere un’appendice di Pompei, la nostra arte come quella della pasta è lasciata tristemente morire, come il mercato ittico, oggi in crisi”. Questo il passato. Da oggi Di Paolo abbraccerà Noi con Salvini e il suo futuro sarà portare voti e Lega a Oplonti.

La scelta strategica
La scelta di puntare su Torre Annunziata è strategica. “Anche se non è una città amministrata dal centrodestra alle elezioni politiche si è sempre rivelato un territorio dove le forze di destra hanno raggiunto buone percentuali, ecco perché non solo abbiamo pensato fosse importante esserci, ma siamo sicuri che qui in tanti sono pronti ad appoggiare la leadership di Salvini e a seguirci” ha spiegato Sequino. Una città che farà da apripista: intenzione di Noi con Salvini è nominare un commissario in tutti i 92 Comuni della Città metropolitana, per ora l’impresa è a metà strada. Prossima tappa sarà quella dei paesi vesuviani: la Lega metterà presto piede a Boscotrecase e a Trecase, dove ieri si è tenuta una riunione organizzativa. In cambio il partito promette, anche se molto dipenderà dalla legge elettorale e dalle alleanze a livello nazionale, quegli spazi elettorali e politici che le altre forze non possono garantire, pescando non solo tra i politici navigati della destra, ma anche tra professionisti e tecnici e nella cosiddetta società civile. Motivo per cui presto darà il via anche alla nomina di alcuni responsabili provinciali, perlopiù professionisti, per diverse aree tematiche: immigrazione, turismo, lavoro, economia, cultura. E che avranno il compito di organizzare convegni, dibattiti per diffondere la linea politica di Salvini. Obiettivo: tutta la provincia di Napoli per percentuali a due cifre. Si parte da Torre Annunziata.

CRONACA