Castellammare. Ripetitore Tim tra i quartieri Moscarella e Petraro: via libera del Tar

metropolisweb,  

Castellammare. Ripetitore Tim tra i quartieri Moscarella e Petraro: via libera del Tar

Pompei. Scavi, lavori nella pineta: parte un esposto ai vigili
Ercolano. Christian, giallo sulle cure: «Doveva essere ricoverato»

Il ripetitore Tim in via Cupa San Marco sarà realizzato. Con buona pace dei cittadini dei quartieri Petraro e Moscarella, che arrivarono a organizzare una raccolta firme e una fiaccolata di protesta. E del Comune di Castellammare di Stabia che aveva provato a fermare la costruzione prima con un’ordinanza di sospensione e poi di demolizione delle opere già realizzate.

La settima sezione del Tar (Tribunale amministrativo regionale) ha accolto il ricorso presentato dalla Telecom proprio contro l’ordinanza del Comune di Castellammare di Stabia, che nel giugno del 2017 aveva provato a fermare la costruzione del ripetitore ordinando la demolizione delle opere già realizzate e il conseguente ripristino dello stato dei luoghi. I giudici hanno anche respinto l’opposizione di alcuni proprietari di fondi agricoli limitro al terreno dove dovrà sorgere l’impianto di telefonia mobile.

CRONACA