Castellammare. Stangata ai re dello spaccio, 20 anni alle vedette del Savorito

metropolisweb,  

Castellammare. Stangata ai re dello spaccio, 20 anni alle vedette del Savorito

Salerno. Tenta di sgozzarsi davanti albero di Natale: è grave
Intervista a Don Alfonso. Le ricette per salvare l?ambiente e la salute

Si spostavano in sella a biciclette elettriche. Il loro compito era quello di controllare il rione, lanciare l’allarme in caso di arrivo delle forze dell’ordine e indirizzare i clienti verso il pusher. Gregorio e Catello Cesarano – il secondo imparentato con gli Imparato, meglio conosciuti come i “paglialoni”, la famiglia che storicamente gestisce gli affari illeciti al Savorito – erano le vedette della piazza di spaccio. E per quel ruolo hanno incassato condanne definitive a 6 anni e 8 mesi, a testa. Assieme a loro fu incastrato Giacomo Radice, che aveva il compito di stare seduto a un incrocio e lanciare l’allarme in caso di arrivo delle forze dell’ordine. Anche per lui è arrivata una condanna a 6 anni e 8 mesi. 

+++L’ARTICOLO COMPLETO OGGI SU METROPOLIS QUOTIDIANO+++

CRONACA