Gragnano. Una lacrima sul viso di Pasquale, la reazione dopo la canzone cantata dal papà

Elena Pontoriero,  

Gragnano. Una lacrima sul viso di Pasquale, la reazione dopo la canzone cantata dal papà

Fino a 4 giorni prima dell’incidente Pasquale Carlino era a Milano, ha salutato gli amici e quel rettangolo verde. Quel rettangolo alla base della sua passione per il “pallone”, che lo ha portato a trasferirsi lontano da Gragnano. E con lui tutta la famiglia, mamma, papà e il fratello più piccolo. Perché dopo tanti provini Pasquale era riuscito a entrare nel vivaio dell’Inter e aveva cominciato la sua scalata.

«I genitori sono distrutti». E’ quanto dichiarato da una cugina della mamma che, come i numerosi parenti della famiglia Carlino, ha raggiunto l’ospedale di Nocera, dove Pasquale è ricoverato in Rianimazione. La giovane promessa dell’Inter è stata visitata anche da un chirurgo arrivato da Monza, medico di fiducia della famiglia, che ha chiesto il trasferimento al Nord del ragazzo appena le condizioni lo rendano possibile. E qualche segno, seppur piccolo, è arrivato. Qualcosa è riuscita ad arrivare a Pasquale, in coma farmacologico. E’ la canzone che il papà gli ha sussurrato e la stessa che insieme al figlio cantano nella pizzeria a Milano. L’attività della famiglia Carlino. Ascoltando quella melodia una lacrima è venuta giù e si è fatta strada sul viso del giovane Pasquale. Una reazione che fa sperare, così come i piccoli passi avanti avuti con i farmaci.

CRONACA