Castellammare/Pompei. Soppressione della stazione di Ponte Persica, l’ira dei residenti: “Condannati all’isolamento”

Francesco Sabatino,  

Castellammare/Pompei. Soppressione della stazione di Ponte Persica, l’ira dei residenti: “Condannati all’isolamento”

Il Comitato Quartieri Uniti alza la voce contro la soppressione della stazione della circumvesuviana di Ponte Persica, al confine tra Castellammare di Stabia e Pompei. “Non riusciamo a trovare parole per commentare la notizia. Abbiamo chiesto a più riprese di salvare l’unico punto di collegamento al centro città e alle città limitrofe ma, così facendo, la periferia nord è stata condannata all’isolamento. Già contrastammo fortemente l’assurda proposta della precedente amministrazione stabiese, guidata da Antonio Pannullo, orientata alla realizzazione di un percorso pedonale di ben ottocento metri tra la stazione suddetta e quella di Moregine. Il nostro messaggio è rimasto del tutto inascoltato e ad l’EAV sembra voler procedere per la sua strada sopprimendo per sempre la stazione di Ponte Persica, disinteressandosi agli effetti drammatici di tale decisione.Famiglie, bambini, lavoratori e anziani resteranno isolati e senza soluzioni alternative. Perché, ribadiamo, il progetto della passerella non è per nessuna ragione una valida soluzione. Lanciamo un ultimo appello a tutti i responsabili di questa decisione: salvate la nostra stazione, salvate il nostro futuro”.

CRONACA