Halloween di sangue: accoltellò il tassista, denunciato 15enne. È il capo del branco

Elena Pontoriero,  

Halloween di sangue: accoltellò il tassista,  denunciato 15enne. È il capo del branco
20040824 - NAPOLI - POL - IERVOLINO, TROPPO FACILE COMPRARE COLTELLI IN EDICOLA. CONTRO SPOT IN TV HA INVIATO LETTERA A PETRUCCIOLI E SIPRA. Una immagine di archivio, datata 18 febbraio 2004, ritrae un ragazzo che mostra un coltello. Il sindaco di Napoli, Rosa Iervolino Russo, ha annunciato di aver inviato una lettera al presidente della Commissione di vigilanza sulla Rai, Claudio Petruccioli, all'amministratore delegato della Rai e alla Sipra, la concessionaria di pubblicita' della tv pubblica, in relazione agli spot televisivi, in onda da alcuni giorni, che pubblicizzano una collezione di coltelli, in vendita in edicola. Il sindaco aveva oggi tra le mani il primo numero della collezione, da poco ristampato. ''Credo sia troppo facile acquistare un coltello - ha detto la Iervolino a margine di un incontro al Comune - Non voglio criminalizzare nessuno, ma averlo in tasca in un momento d'ira puo' costituire una tentazione". CIRO FUSCO/ARCHIVIO - ANSA - KRZ

Gragnano – Identificato e denunciato il 15enne che accoltellò il tassista di Massa Lubrense, la sera di Halloween. Era il 31 ottobre e un gruppo di minorenni, di età compresa tra i 7 e i 15 anni, aveva deciso di dare sfogo alla creatività, giocando al tiro al bersaglio con auto e pedoni in transito in via Castellammare, incrocio Strada Statale per Agerola. Arance trafugate dai vicini alberi, a ridosso della piazzetta Nassiriya e uova acquistate in un vicino negozio. Un tunnel di fuoco dove automobilisti e persone erano costretti a passare, alla mercé del branco che aveva conquistato la postazione scelta. Un gioco che è terminato con il ferimento di un 36enne che, cercando di bloccare la pericolosa attività intrapresa dalla baby gang, ne è rimasto colpito a una gamba da un coltello in detenzione proprio al 15enne. Lo stesso giovane che poi è stato identificato e ritenuto la possibile mente del gruppo dei minorenni.

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o

sulla versione digitale http://metropolis.ita.newsmemory.com/

 

CRONACA