Torre del Greco. Notte di terrore, auto divorate dalle fiamme

Francesco Sabatino,  

Torre del Greco. Notte di terrore, auto divorate dalle fiamme

Giallo in via Montedoro, a fuoco l’auto di un pensionato. Le fiamme sono divampate intorno alle 20:30 di domenica sera nella zona alta della città. A bruciare è l’auto di un ultrasessantenne che aveva parcheggiato il veicolo in strada. Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco che hanno iniziato a spegnere l’incendio e a mettere in sicurezza l’area. In tutto l’operazione è durata pochi minuti, ma sufficienti a far scattare il caos nel quartiere. Sul luogo dell’incendio si è presentato anche il proprietario del veicolo, che nel frattempo era a casa.Secondo le indagini delle forze dell’ordine, la prima ipotesi è quella di un guasto al motore capace di generare un incendio che in pochi istanti ha divorato l’auto. Ma non è comunque possibile escludere le altre piste, perché bisogna considerare che l’auto era parcheggiata in quel punto già dal pomeriggio e quindi è difficile pensare a un improvviso guasto. Ma sopratutto le gelide temperature di certo non sembrerebbero capaci di surriscaldare a tal punto il combustibile.Un vero e proprio mistero. Perché l’auto in questione – una vecchia Fiat 500 – appartiene a un pensionato del posto, con fedina penale immacolata e dunque un ulteriore elemento capace di infittire il giallo. Tuttavia nonostante le varie ipotesi investigative al vaglio delle forze dell’ordine, quella più accredita resta comunque quella legata a un improvviso guasto al motore capace di generare le fiamme. In ogni caso, non è primo episodio di auto a fuoco che si verifica in via Montedoro, proprio a due passi dall’ospedale Agostino Maresca. Decisivi, ai fini delle indagini, saranno gli elementi che emergeranno dalla dettagliata relazione dei vigili del fuoco. Relazione che chiarirà se si è trattato di un raid o semplicemente di una sfortunata casualità.

CRONACA