San Giuseppe Vesuviano: imprenditrice compra merce con la postepay clonata, denunciata

Redazione,  

San Giuseppe Vesuviano: imprenditrice compra merce con la postepay clonata, denunciata
20090924 - ROMA - CRO : CARTE CLONATE: 10 ARRESTI A ROMA, TROVATO ARSENALE. I carabinieri mostrano una delle carte clonate sequestrate oggi 24 settembre 2009. Una banda di dieci persone, tutti di nazionalit‡ romena, Ë stata scoperta la scorsa notte in un albergo della capitale dove i carabinieri hanno fatto irruzione trovando un vero e proprio arsenale. I dieci, secondo le accuse, erano specializzati nella clonazione di bancomat e carte di credito. Gli investigatori dell'Arma hanno sequestrato due pistole, due fucili, una balestra, un pugnale, munizioni civili e militari, e poi manette e passamontagna. Tutto custodito in quella che Ë ritenuta la base operativa dell'organizzazione. All'interno i carabinieri hanno anche trovato computer con programmi per la clonazione, 1.200 schede magnetiche, lettori di banda magnetica e 25 mila euro. ANSA / MASSIMO PERCOSSI / PAL

SAN GIUSEPPE VESUVIANO – Carabinieri di Maniace hanno denunciato alla Procura di Catania per frode informatica una imprenditrice napoletana di 56 anni, titolare di una ditta specializzata nella vendita di frutta secca con sede legale a San Giuseppe Vesuviano. Secondo l’accusa, avrebbe clonato una carta Postepay evolution di una catanese e acquistato due partite di nocciole da una azienda agricola di Roccarainola. Due le transazioni, effettuate sulla piattaforma Pay tipper, oggetto delle indagini avviate dopo la denuncia della vittima: una di 2.250 euro e l’altra di 1.095euro, svuotando, di fatto, la carta prepagata. Alla sua identificazione i carabinieri sono arrivati grazie alla collaborazione fornita dalla piattaforma di compravendita online attraverso la quale si sono potute ricostruire le fasi delle transazioni illegali della donna.

CRONACA