Caos Brexit, la May si salva. Non passa la sfiducia

Redazione,  

Caos Brexit, la May si salva. Non passa la sfiducia
In this grab taken from video, Britain's Prime Minister Theresa May smiles during Prime Minister's Questions in the House of Commons, London, Wednesday, Jan. 9, 2019. The British government brought its little-loved Brexit deal back to Parliament on Wednesday, a month after postponing a vote on the agreement to stave off near-certain defeat. (House of Commons/PA via AP)

LONDRA – Theresa May si salva dal voto di sfiducia e resta in sella come se nulla fosse, ma la politica britannica continua a danzare sul ciglio del baratro e le possibili soluzioni sulla Brexit sono indecifrabili con il temuto ‘no deal’ sempre più vicino.Annichilita ieri dal voto a valanga dei Comuni contro il suoaccordo sulla Brexit, la premier Tory ha ritrovato stasera la propria maggioranza: la Camera dei Comuni ha respinto la mozione di sfiducia con 325 voti contro 306. Il governo mantiene così la maggioranza per 19 voti, nonostante la sconfitta pesante di ieri. Corbyn ha accusato la premier di essere ‘incapace di accettare’ la realtà della sconfitta e le ha chiesto di escludere il no deal e discutere con l’Ue un accordo che mantenga Londra nell’unione doganale. L’Europa avverte:’L’accordo non si rinegozia. Londra dica cosa vuol fare ore’.Mano tesa dalla Merkel, almeno sui tempi.

CRONACA