Torre del Greco, la banda dei caschi griffati svaligia negozio di scooter

Alberto Dortucci,  
Daniele Gentile,  

Torre del Greco, la banda dei caschi griffati svaligia negozio di scooter

Salerno. Tenta di sgozzarsi davanti albero di Natale: è grave
Intervista a Don Alfonso. Le ricette per salvare l?ambiente e la salute

Torre del Greco. Ennesimo furto durante la notte: gang di banditi irrompe in un noto negozio di moto e ricambi di via Circuvallazione e porta via caschi «griffati» Momo per un valore di circa 4.000 euro. Il nuovo colpo è avvenuto la notte a cavallo tra lunedì e martedì, proprio a quattro passi dalla stazione Centro dei carabinieri. Incuranti della «vicinanza» dei militari dell’Arma, i malviventi hanno fatto irruzione all’interno del locale, forzando la saracinesca. I ladri – secondo la successiva ricostruzione delle forze dell’ordine, la vicenda è finita all’attenzione degli agenti del locale commissariato di polizia – sono riusciti a passare dalla porta principale dell’esercizio commerciale e, una volta dentro, si sono diretti vero l’altra ala dello store, collegata tramite un corridoio dall’ingresso primario.

Successivamente, i banditi hanno iniziato a fare razzia di caschi griffati, i rinomati Momo Desing, che erano adagiati su una vetrina non protetta. I malviventi hanno così rubato decine e decine di caschi e – senza attirare attenzioni indesiderate – hanno lasciato il negozio con un bottino di tutto rispetto: secondo la prima stima del titolare, la conta dei danni si aggira tra i 3.000 e i 4.000 euro. Probabilmente i ladri hanno puntato ai caschi perché hanno un mercato fiorente e sempre attivo, e spesso vengono rivenduti tramite un mercato parallelo dell’illecito a costo ridotto, ma ovviamente proficuo per i banditi.

A scoprire l’accaduto è stato il proprietario del negozio di via Circumvallazione che ha immediatamente notato, martedì mattina, i segni di effrazione sulla saracinesca. Poi non appena entrato nel suo negozio ha accertato l’accaduto. Ovvero la banda era riuscita a saccheggiare i caschi e se l’era svignata. Immediatamente è partita la denuncia alle forze dell’ordine che hanno avviato i primi rilievi del caso, in particolare sono stati analizzati i filmati della videosorveglianza in cerca di elementi utili per dare un volto e un nome ai ladri.

La speranza del titolare è che gli uomini agli ordini del primo dirigente Davide Della Cioppa riescano a incastrare i malviventi e che magari venga ritrovata anche la merce: «Non è una bella sensazione. Ci si sente violati da queste persone – il commento dell’imprenditore  – sono riusciti a fare tutte senza attirare attenzioni e l’hanno fatta franca. Non so neanche se sono di queste parti o stranieri, ma hanno fatto un bel danno. Purtroppo, sono cose che capitano, anche se non è mai piacevole. Mi è parso di capire che queste persone stanno rubando molto negli appartamenti. Speriamo che vengano assicurati alla giustizia perché nessuno dovrebbe provare queste sensazioni». Insomma, ancora una volta la criminalità scatenata nella quarta città della Campania ha riacceso i riflettori sul tema sicurezza.

CRONACA