Santa Maria La Carità. Rissa di San Silvestro, bar nel mirino. Chiusura di 5 giorni per l’attività

Elena Pontoriero,  

Santa Maria La Carità. Rissa di San Silvestro, bar nel mirino. Chiusura di 5 giorni per l’attività

A distanza di poco più che un mese, arrivano i provvedimenti per il bar Di Martino. Un segno lasciato nel giorno di San Silvestro, causato dalla rissa sanguinaria di una gang che, a pochi metri dall’attività della piazza, non ha esitato a ferire due sammaritani a colpi di coltello. Un episodio che ha scosso, e non poco, tutti i cittadini e nel vortice delle accuse ci erano finiti un po’ tutti, amministratori compresi. Al centro dell’indagine partita dal Comune c’era anche l’autorizzazione rilasciata al titolare del bar Di Martino che, per i giorni di festa, aveva chiesto l’uso del suolo pubblico. Una concessione che ha ottenuto, ma con un iter diverso visto che non fu rilasciata dal dirigente Di Lorenzo che, con un accesso agli atti da parte di attivisti, aveva ammesso di non aver firmato tale atto. E qualche domanda, quindi, avrebbero dovuta farsela anche i politici locali. In ogni caso, ad avere la peggio è stato, per adesso, soltanto il titolare del bar Di Martino, responsabile di non aver dichiarato che nello spazio richiesto si sarebbero esibiti dei cantanti. Una dimenticanza che gli è costato un provvedimento amministrativo, avvenuto a pochi giorni dalla festa degli innamorati.

CRONACA