Imprenditore condannato «È al servizio di Scanzano»

Redazione,  

Imprenditore condannato «È al servizio di Scanzano»

CASTELLAMMARE DI STABIA – Al servizio della camorra di Castellam-mare di Stabia c’è un piccolo esercito di “colletti bianchi”. Imprenditori e faccen-dieri collusi che finanziano i clan per ot-tenere il monopolio degli affari “leciti”. O che peggio ancora sono a libro paga delle cosche. Stavolta, a confermare i sospetti su quel “mondo di mezzo” che inquieta e fa tremare una città intera non sono i pm dell’Antimafia, i magistrati che indaga-no sugli affari del clan D’Alessandro. Ma i giudici. Le toghe che hanno deciso di condannare a 4 anni di carcere Daniele Imparato, imprenditore di 25 anni.

Leggi l’articolo completo su Metropolis in edicola o vai alla versione digitale

http://metropolis.ita.newsmemory.com/

CRONACA