Si pugnalò più volte, studentessa morta dopo una settimana di agonia

Redazione,  

Si pugnalò più volte, studentessa morta dopo una settimana di agonia

SALERNO – Ha smesso di battere il cuore della  studentessa universitaria di 25 anni di Fisciano che il 1 maggio scorso ha cercato di farla finita pugnalandosi più volte, colpendosi alla gola e all’addome.    La giovane, che frequentava la facoltà di Medicina all’Università degli studi di Salerno, fu trovata da un familiare che allertò prontamente il 118. La ragazza venne operata dai medici dell’ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno, ma le sue condizioni cliniche furono subito dichiarate molto complicate. Alla base del gesto disperato, spiegarono fonti investigative, presumibili motivi riconducibili a crisi depressive.

CRONACA