Rifiuti al Granatello, la movida di Portici balla tra i topi

Alberto Dortucci,  
Daniele Gentile,  

Rifiuti al Granatello, la movida di Portici balla tra i topi

San Silvestro. A Portici un 49enne ricoverato per ustioni. Trentacinque feriti, anche un bambino
Sangue sulle strade. Scontro frontale, 4 morti

Portici. Rifiuti e topi al Granatello, la meta preferita dai giovani della movida cittadina e non solo abbandonata al degrado. Alla vigilia dell’estate esplode una nuova grana ambientale tra le mani del sindaco Vincenzo Cuomo. A innescare l’ennesima polemica sul fronte igienico-sanitario all’ombra della Reggia sono gli esponenti dell’opposizione di palazzo Campitelli, pronti a evidenziare le inefficienze del servizio di raccolta dei rifiuti. Due, in particolare, gli episodi capaci di fare scattare la rabbia della minoranza in consiglio comunale. A scatenare polemiche e proteste l’imprevista e sgradita invasione di topi al Granatello – l’area a ridosso del porto diventata immancabile punto di ritrovo per i giovani della movida –  a cui si aggiunge i disagi patiti dagli automobilisti al centro della città a causa della presenza dei compattatori della Leucopetra impegnati nel servizio di raccolta rifiuti durante l’ora di punta. Ad accendere i riflettori sulle due vicende è il consigliere comunale dell’opposizione Mauro Mazzone, pronto a puntare il dito contro l’amministrazione comunale targata Enzo Cuomo accusata di non riuscire a garantire un adeguato decoro urbano.

Il video-scandalo

Il primo episodio foto-segnalato dal fedelissimo dell’ex sindaco Nicola Marrone – ora seduto all’opposizione del primo cittadino Enzo Cuomo – ritrae un ratto aggirarsi indisturbato al Granatello, proprio mentre alcuni turisti disgustati si scansano per paura del roditore. La seconda polemica messa nero su bianco da Mauro Mazzone riguarda, invece, l’inadeguatezza da parte della ditta Nu di garantire un servizio efficiente di raccolta dei rifiuti in città. Soprattutto considerando che spesso e volentieri i compattatori ritirano la spazzatura durante l’ora di punta, recando non pochi disagi ai centinaia di automobilisti diretti al lavoro. «Un turista mi ha girato un video mentre era in visita nella nostra città. Non si tratta di un reportage della Reggia o di Pietrarsa, ma di un roditore enorme che passeggia indisturbato al Granatello – l’affondo di Mauro Mazzone -. Inutile dire quanto sia rimasto disgustato dall’inaspettato incontro e che probabilmente non tornerà più.  Amo questa città e mi sento in diritto e in dovere di dire al sindaco di svolgere il proprio lavoro e di porre rimedio alle inefficienze. Deve ritrovare lo slancio che aveva una volta». Dunque proprio come accadde lo scorso anno quando i bagnanti trovarono roditori morti sulle spiagge del lungomare cittadino, adesso sono i turisti a filmarli mentre si aggirano in zona porto. Ma questo sarebbe appunto, solo uno dei disagi legati alla Nettezza Urbana in città.

L’attacco alla Leucopetra

Infatti, come ha ribadito Mauro Mazzone «l’organizzazione della Leucopetra è discutibile, i compattatori raccolgono i rifiuti durante l’ora di punta e creano traffico e ingorghi. La scorsa mattina i residenti di via Verdi hanno lamentato di essere rimasti bloccati dietro al camion per interminabili minuti e che questo si verifica anche in altre zone della città: chi giustificherà i ritardi dei lavoratori?». Insomma, dopo un periodo di stop alle polemiche, l’opposizione di palazzo Campitelli è tornata a puntare il dito contro l’amministrazione comunale targata Enzo Cuomo, adesso «accusata» di non riuscire a gestire il decoro urbano della città. Intanto, però, c’è da precisare che lo  mese i verbali elevati dalla polizia municipale ai danni dei trasgressori della nettezza urbana superano la doppia cifra.

©riproduzione riservata

CRONACA