Incendiato lo scooter a Borrelli, consigliere campano dei Verdi. «Gesto criminale e vigliacco»

Redazione,  

Incendiato lo scooter a Borrelli, consigliere campano dei Verdi. «Gesto criminale e vigliacco»

NAPOLI – Un attentato incendiario è stato compiuto a Napoli ai danni dello scooter del consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, protagonista di diverse battaglie contro l’illegalità. Oggi, come rende noto lo stesso consigliere, ignoti hanno dato fuoco al suo scooter mentre stava effettuando, con il consigliere della primaMunicipalità, Gianni Caselli, un sopralluogo nella zona di RivaFiorita “per monitorare il problema dei parcheggiatori abusivi della zona”. “Un gesto criminale e vigliacco, che di certo non fermerà lamia determinazione nel portare avanti la battaglia per la legalità in questa città – dice Borrelli – Non ho mai avuto paura delle intimidazioni ricevute che, per quanto mi riguarda, sono il segno che stiamo lavorando nella giusta direzione. Il mio scooter era già stato oggetto di altre rappresaglie dopo le denunce ad alcuni parcheggiatori abusivi. In particolare a SantaLucia mi distrussero il parabrezza e a via Costantinopoli mi tagliarono le ruote. I delinquenti devono sapere che non arretreremo di un solo centimetro, anzi saremo ancora più duri.Mi hanno solo appiedato per qualche giorno. Ringrazio il procuratore Melillo che mi ha subito espresso la solidarietà, il comandante della Polizia Municipale, Esposito, il capo della Squadra mobile e della Digos e i tantissimi cittadini che mi hanno espresso e stanno esprimendo solidarietà”.

CRONACA