Comune, undici assunzioni a Sorrento. Accelerata per i concorsi

Salvatore Dare,  

Comune, undici assunzioni a Sorrento. Accelerata per i concorsi

Il Comune di Sorrento cerca rinforzi. Deve rimpolpare la pianta organica negli uffici e nel comando di polizia municipale che, pian piano, settimana dopo settimana, si stanno svuotando. Chiaro che incide molto il boom di pensionamenti legati al provvedimento Quota Cento varato dall’ormai ex governo gialloverde. Ecco perché per le future 11 assunzioni si sta procedendo per evitare ritardi e scongiurare intoppi. Per i concorsi devono svolgersi anche prove pre-selettive visto anche l’alto numero di candidati. In particolare, per i contratti previsti per i nuovi agenti di polizia municipale. Va letta in questo senso la necessità di affidare i servizi di gestione e realizzazione della fase pre selettiva dei concorsi. A chiusura della procedura avviata attraverso il Mepa (mercato elettronico della pubblica amministrazione), il Comune di Sorrento ha sbloccato l’iter con l’affidamento alla società Power Giob per la somma di circa settemila euro (nel dettaglio, si prevede mano d’opera, progettazione e supporto alla procedura concorsuale oltre a sviluppo e adattamento del software che verrà impiegato nel corso delle selezioni). Nel dettaglio, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Cuomo intende assumere un istruttore amministrativo, categoria C1 con rapporto di lavoro pieno ed indeterminato. A seguire, spazio all’ingaggio sempre con concorso pubblico di sei istruttori di vigilanza, categoria C1. Il tipo di incarico sarà a tempo parziale al 50 per cento dell’orario di servizio ordinario ed indeterminato. Quindi i quattro possibili nuovi istruttori direttivi del settore amministrativo, categoria D1, contratto con rapporto di lavori a tempo parziale al 50 per cento dell’orario di servizio ordinario ed indeterminato. Non va dimenticato neppure che dietro l’angolo c’è il concorso per assumere innanzitutto il nuovo dirigente comunale del primo dipartimento visto che il funzionario Antonino Giammarino – nel frattempo rimpiazzato dalla segretaria generale dell’ente Elena Inserra – ha deciso di andare definitivamente in pensione lo scorso autunno. Senza dimenticare che attualmente pure il comando di polizia municipale è sprovvisto di un funzionario. Il colonnello Antonio Marcìa, da mesi, è in quiescenza (ha aderito al provvedimento Quota 100) e al suo posto si cerca un successore. Intanto, va definita la posizione dell’ex vicecomandante Carmine Bucciero. Ci sono due fronti aperti. Il primo è proprio quello che riguarda il contenzioso incardinato dinanzi alla sezione lavoro del Tribunale di Torre Annunziata. Il tenente a stretto giro lascerà il Comune di Sorrento e andrà altrove, a quanto pare a Boscoreale. Ma nel contempo aspetta l’esito del ricorso presentato di recente al Tribunale di Torre Annunziata, in cui l’agente contesta il fatto che dallo scorso primo luglio sia stato sostituito nel ruolo di vicecomandante della polizia municipale. Quest’incarico, ricoperto per ben dieci anni consecutivi (fu nominato nel 2009), si lega anche alla revoca – sempre attraverso determina dirigenziale – della posizione organizzativa di cui risultava esserne titolare addirittura nel 2007. Bucciero è dipendente del Comune di Sorrento a tempo indeterminato.

CRONACA