Anacapri, c’è la spesa sicura. Obbligo per i clienti di indossare mascherine e guanti

Marco Milano,  

Anacapri, c’è la spesa sicura. Obbligo per i clienti di indossare mascherine e guanti

Da domani ad Anacapri per fare la spesa obbligo di mascherina e guanti e l’Ancim accoglie una proposta del vicesindaco Cerrotta per dare aiuti economici a famiglie e imprese. La nuova ordinanza del sindaco Alessandro Scoppa con la quale scattano i nuovi orari per i negozi del comune alto dell’isola azzurra prevede “la regola” per coloro che accederanno nelle attività commerciali di farlo «muniti di guanti e mascherina, nel caso in cui le mascherine non fossero disponibili – si specifica nel provvedimento – i cittadini dovranno almeno utilizzare qualsiasi accessorio utile a coprirsi naso e bocca». Per i trasgressori multa sino a 500 euro. Intanto sempre l’amministrazione di Anacapri ha inviato all’Ancim una proposta del vicesindaco Franco Cerrotta per azzerare sia il fondo di solidarietà comunale, sia per incassare l’Imu sugli immobili del settore turistico, che al momento viene introitata direttamente dallo Stato. «Riassorbendo queste imposte nelle casse comunali – hanno spiegato dalla Lista Anacapri – i singoli comuni potranno avere più disponibilità di risorse per poter attuare una politica di maggiori aiuti alle famiglie e alle imprese». L’Ancim oltre ad accettare la proposta partita da Anacapri, ha anche deciso di ampliarla e trasmetterla ai comuni membri. Consegna della posta urgente, i Consumatori valutano soluzioni alternative. Il delegato di Capri dell’Unione Nazionale Consumatori Teodorico Boniello ha preso contatto con i due comuni isolani per segnalare la necessità, alla luce delle restrizioni sullo sbarco dei pendolari, della ricezione della corrispondenza postale. In questo senso sono sul tavolo diverse soluzioni, dalla disponibilità di alloggi per il personale alla collaborazione dei due comuni nella comunicazione e consegna di raccomandate sino all’assunzione provvisoria di un addetto residente. Il nuovo piano orari dei collegamenti marittimi che prevede per la prima volta una “tappa” a Castellammare del traghetto che parte da Napoli alla volta di Capri, potrebbe subire variazioni. L’Antica Farmacia Quisisana, in collaborazione con il comune di Capri sta distribuendo gratuitamente una o due mascherine, lavabili e riutilizzabili, per ogni famiglia. Nei prossimi giorni dovrebbe iniziare anche la consegna direttamente a domicilio.

CRONACA