BaseLynx, una base modulare per la ricarica

Gennaro Annunziata,  

BaseLynx, una base modulare per la ricarica

Negli ultimi anni i caricabatterie multi-dispositivo hanno invaso il mercato e per i produttori è diventato sempre più difficile offrire soluzioni che si distinguono dalla massa. La californiana Scosche ha accettato la sfida e con il sistema di ricarica BaseLynx, a nostro avviso, è riuscita a vincerla.

Si distingue dalle altre basi per la ricarica in circolazione in quanto è modulare, e dà la libertà di utilizzare ogni modulo singolarmente o di collegarlo agli altri, utilizzando un singolo cavo di alimentazione CA che alimenta il sistema ed impegna una sola presa di corrente.

Costruito in larga parte con policarbonato di ottima qualità con finitura lucida, ha un’elegante aspetto minimalista che ben si adatta a qualsiasi ambiente, in casa come in ufficio. È una piccola isola di ordine che elimina i grovigli di fili, autentici ricettacoli di polvere. Con BaseLynx si è sempre in grado di ritrovare i propri dispositivi (smartphone, Apple Watch, Apple AirPods, tablet, console di gioco portatili e altro) in un solo posto, carichi e pronti all’uso. E se si acquistano nuovi dispositivi, è possibile aggiungere in modalità plug and play altri moduli, nell’ordine che si preferisce.

Attualmente sono disponibili quattro tipi di modulo.

BaseLynx, una base modulare per la ricarica

Il modulo caricatore magnetico certificato MFi ricarica tutti i modelli di Apple Watch. Può essere utilizzato in posizione orizzontale: appoggiando l’orologio verso il basso con il cinturino aperto. Oppure, sollevando l’elemento di ricarica si posiziona l’orologio su un lato in modo che si carichi e venga visualizzato il display in modalità comodino.

BaseLynx, una base modulare per la ricarica

Il modulo pad wireless ricarica rapidamente e in sicurezza i telefoni abilitati Qi. Certificato dal Wireless Power Consortium (WPC), dispone di funzionalità di sicurezza avanzate come il rilevamento di oggetti estranei (FOD), che impedisce automaticamente la ricarica se sulla superficie viene posizionato qualcosa di diverso da un dispositivo abilitato Qi. Carica fino a 10 W gli iPhone (8 e successivi) e i Samsung Galaxy (9 e successivi) ma è sicuro da usare anche con i telefoni con assorbimento inferiore come i Samsung Galaxy (9 W) e gli iPhone (7.5 W) meno recenti. Ha un piccolo LED bianco nella parte anteriore per indicare lo stato di carica.

BaseLynx, una base modulare per la ricarica

Si può utilizzare anche per caricare la custodia di ricarica wireless di AirPods e AirPods Pro, posizionandola all’interno della bobina di ricarica.

BaseLynx, una base modulare per la ricarica

Con il modulo Vert Charging Station è possibile caricare fino a tre dispositivi contemporaneamente, inclusi smartphone, tablet e sistemi di gioco portatili. Dispone di tre porte di ricarica: una USB-C da 18 W con tecnologia Power Delivery (ricarica fino a 3 volte più velocemente) e due USB-A da 12 W, a cui collegare i cavi di ricarica.

BaseLynx, una base modulare per la ricarica

Si possono aggiungere altre due porte di ricarica al BaseLynx con EndCap, dotato di una porta USB-C da 18 W con Power Delivery e una porta USB-A da 12 W. Questo è l’unico elemento che non è autonomo e quindi va collegato ad un altro modulo per funzionare.

Altri moduli sono in fase di sviluppo e si integreranno nel sistema quando verranno resi disponibili.

È possibile acquistare i moduli singolarmente, collegandoli in base alle proprie esigenze o scegliere tra due possibili kit (base o pro). Come abbiamo avuto modo di verificare nel corso del nostro test, i moduli possono essere combinati tra loro, come meglio si crede con un semplice sistema di aggancio ad incastro.

BaseLynx, una base modulare per la ricarica

Oltre la fantasia, l’espansione del sistema modulare ha solo un limite. Si può, infatti, utilizzare un solo cavo/fonte di alimentazione, a patto di collegare tra loro moduli, la cui somma dei singoli valori non superi i 15 punti, tenendo presente che Apple Watch vale 1 Punto, il Pad di ricarica wireless 2 punti, l’EndCap 3 punti e il Vert Charging 5 punti.

A parte la plastica, per i moduli BaseLynx sono impiegati anche altri materiali come il tessuto grigio melange che riveste il caricatore Apple Watch e il pad wireless, che ha al centro un anello in silicone, e la gomma della Vert Charging Station usata per aumentare l’aderenza.

BaseLynx, una base modulare per la ricarica

Sono disponibili della BaseLynx una versione di colore nero e una versione bianca che è in vendita esclusivamente nei negozi e nello store on line Apple, ed è peraltro l’unica che attualmente si può acquistare in Italia, nella configurazione kit base, composta da pad wireless, caricatore per Apple Watch e Vert Charging Station, a 159,95 euro.

Innovativo, bello e utile, BaseLynx ha tutte le carte in regola per diventare uno degli accessori più desiderati e venduti.

Gennaro Annunziata

CRONACA