Coronavirus: da Microsoft arriva il software per la raccolta del plasma

Redazione,  

Coronavirus: da Microsoft arriva il software per la raccolta del plasma

Microsoft sta lavorando insieme ad un consorzio di aziende farmaceutiche per reclutare pazienti guariti dal Covid-19 e far loro donare il plasma per ricavarne farmaci contro il virus. L’azienda di Redmond, riporta un post sul blog, ha messo a punto e lanciato un ‘plasmabot’, un software in grado di simulare una conversazione con un essere umano. Il bot pone una serie di domande per determinare se le persone raggiunte sono possibili candidati per la donazione, oltre ad indirizzarle verso il centro di raccolta più vicino e a fornire informazioni sulle procedure. Il plasma, spiega il post, può essere usato o attraverso trasfusioni fatte direttamente ad un paziente o raccogliendo gli anticorpi per sviluppare una terapia. Anche in Italia sono state avviate diverse sperimentazioni del primo tipo di utilizzo, e molte Regioni si stanno attrezzando anche per la raccolta di plasma per ricavarne le immunoglobuline, gli anticorpi che il sistema immunitario produce quando affronta il virus. “L’obiettivo è raccogliere più plasma possibile – sottolinea al sito della Cnbc Peter Lee, capo della ricerca Microsoft – dal momento che in molte città abbiamo raggiunto o stiamo per raggiungere il picco dei casi”

CRONACA