Regionali, De Luca sulle alleanze: «Pomicino, De Mita e Mastella con me? Non sono imbarazzato»

Redazione,  

Regionali, De Luca sulle alleanze: «Pomicino, De Mita e Mastella con me? Non sono imbarazzato»

“Non sono imbarazzato, nè preoccupato. Chi decide di collaborare con me, sa che non contratto con nessuno”. Così il presidente della Giunta regionale Vincenzo De Luca, rispondendo alla domanda di un giornalista sulla eterogeneità della sua coalizione – che comprenderà, oltre a De Mita, Pomicino e Mastella – durante la conferenza stampa per ufficializzare l’ appoggio di “Italia viva”. “Dobbiamo aggregare un fronte con la presenza di un’ area moderata, e di un’ area progressista, di persone orientate alla concretezza e non alle chiacchiere e continuo a pensare che i valori umani contino più delle bandiere di partito”, ha aggiunto De Luca. Ma c’ è una questione morale? “Assolutamente sì. Il nostro obbiettivo è preparare le liste entro il 20 luglio, chiedere un’ autocertificazione a tutti i candidati e – se ce lo consentiranno – sottoporle alla Dda ed all’ Autorità anticorruzione. Una discriminante fondamentale per chi decide di collaborare con me sarà l’adesione alla lotta contro la camorra”. Alla domanda di un giornalista sul “trasformismo” di consiglieri e forze politiche che al Comune sostengono il sindaco De Magistris ed alla Regione la sua Giunta, De Luca ha risposto: “Non so che cosa succede al Comune, so solo che la situazione politica è mossa. Chi viene con me, dovrà condividere un programma”.

Alla domanda di un giornalista sul sostegno annunciato dal consigliere regionale Flora Beneduce, che risulterebbe – secondo notizie di stampa – aver incontrato esponenti di un clan, De Luca ha risposto: “se avremo dalle autorità segnalazioni di personaggi legati ad ambienti equivoci questi non saranno con noi”. “Ovviamente – ha aggiunto De Luca – se avremo campagne di aggressione mediatiche, che scambiano le sentenze della magistratura con le proprie opinioni, manderemo a quel Paese chi fa tali aggressioni, e abbiamo avuto un’ esperienza recenti di una campagna mediatica con falsificazioni. E’ evidente che saremo attenti a distinguere” Quanto a De Mita, che già aveva sostenuto De Luca, alle elezioni del 2015, il presidente della giunta regionale campana ha detto: “guardo con rispetto ad esperienze politiche del passato. Ho fatto battaglie politiche contro la Dc, ma stiamo parlando di una grande personalità”.

CRONACA