Napoli: Milik e Lozano, i gol del tesoro in vendita

Redazione,  

Napoli: Milik e Lozano, i gol del tesoro in vendita
Foto Ag. Foto&Fatti Salvatore Gallo

Milik e Lozano, il tesoro dei dimenticati. E’ questo che mette in vetrina il Napoli nella serata di Verona, mostrando i muscoli per il finale di campionato, ma anche presentando una vetrina di tutto rispetto in ottica mercato. Dopo la conquista della Coppa Italia, Gattuso ha deciso di sfruttare le energie di tutta la rosa e ha avuto ragione, portando via tre punti dalla difficilissima trasferta sul campo del Verona che aveva nel mirino l’aggancio in classifica agli azzurri. Un piccolo passo avanti verso il sogno rimonta sull’Atalanta, ma soprattutto una dimostrazione di forze di una rosa ampia che, con la regole delle cinque sostituzioni, può essere l’arma determinante nello strano calcio estivo, col caldo che avanza.

Il primo piano è per Milik, l’attaccante polacco che ieri ha segnato il suo decimo gol in campionato, arrivano a 13 in totale con le coppe. Il gol precedente non è nel conto ma vale tantissimo, è il rigore decisivo contro la Juventus in finale, mentre a Verona il polacco si è esibito in un’altra specialità della casa, il colpo di testa da lontano. Gattuso ha più volte tessuto le sue lodi e lo sta usando in una staffetta con Mertens per ottenere il meglio dai due: Milik punta a raggiungere così i 20 gol della scorsa stagione, per mettersi in vetrina al meglio. L’attaccante sembra infatti pronto a lasciare il club azzurro: in questi anni non ha mai trovato il posto da titolare fisso che vorrebbe, complice anche l’esplosione in zona gol di Mertens, e ha rifiutato più volte le proposte di rinnovo del club. “Al momento non c’è ancora accordo e se non verrà trovato sarà messo sul mercato, mentre se lo troveremo saremo felici di tenerlo”, ha detto ieri il ds azzurro Giuntoli a Dazn, parlando chiaramente di un giocatore che ha il contratto in scadenza a giugno 2021. Lunga la lista di pretendenti tra cui c’è in prima fila la Juventus, oltre al Milan. Il Napoli potrebbe far partire un’asta con base 50 milioni. Monetizzare è il mantra che accompagna anche il nome di Lozano, ieri tornato in campo per la prima volta dopo i 14′ giocati contro il Lecce il 9 febbraio. L’attaccante della nazionale messicana ha giocato sei minuti ma ha subito firmato il gol del 2-0: difficile che resti in azzurro con Gattuso con cui non si è mai preso al meglio, ma il Napoli non lo svenderà visto che ha pagato 40 milioni al Psv Eindhoven un anno fa

CRONACA