Barca in avaria a largo Capri, scatta il panico per 14 persone. A bordo anche 3 bambini

Redazione,  

Barca in avaria a largo Capri, scatta il panico per 14 persone. A bordo anche 3 bambini

Stavano rientrando a Napoli da Capri quando hanno registrato un’avaria a bordo della loro barca ed è scattato il panico per 14 persone, compresi 3 bambini. Un intervento della Guardia Costiera di Capri li ha tratti in salvo ma è scattata una denuncia penale a carico del conducente perché trasportava un numero maggiore di persone rispetto a quelle consentite. E’ accaduto tutto ieri sera, intorno alle ore 21.

La Guardia Costiera di Capri ha ricevuto un mayday da parte di un’unità da diporto in avaria – a bordo anche un bimbo di un anno – che era partita all’imbrunire dall’isola di Capri. Le tre famiglie di amici presenti a bordo, tutte originarie della Campania, erano giunte la mattina nelle acque capresi e stavano facendo rientro in serata al porto di Napoli. Sono scattate subito le ricerche rese complicate dallo stato confusionario del conduttore che – complice il panico creatosi tra gli occupanti di bordo per la situazione di emergenza, il buio, il moto ondoso in atto e la presenza di bambini – non riusciva a riferire le coordinate in cui si trovavano, quindi l’esatta posizione in mare e nemmeno ad azionare i segnali di soccorso presenti a bordo (fuochi a mano e razzi), per poter facilitare l’individuazione da parte dei mezzi di soccorso.

Con il coordinamento della Direzione Marittima della Campania si è dunque proceduto ad interrogare le navi in transito per tentare di individuare l’esatta posizione dell’unità alla deriva. E’ stata un’unità mercantile in transito partita da Napoli e diretta in Sicilia, ad avvistare la barca in difficoltà e a fornire le coordinate. Alle ore 23.00 circa la Motovedetta CP 807 è giunta nel porto di Capri dove ha sbarcato i passeggeri che immediatamente dopo sono partiti per Napoli con l’ultima nave della giornata. In seguito agli approfondimenti è stata accertata un’irregolarità relativa al contratto di locazione dell’unità, sanzionata da un verbale amministrativo e il superamento del numero massimo di persone trasportabili previste dalla licenza di navigazione (14 anziché 12).

CRONACA