Salvatore Dare

Strade, via libera al restyling a Scafati

Salvatore Dare,  

Strade, via libera al restyling a Scafati

Mettere in sicurezza le strade del centro e delle periferie di Scafati. Aprire cantieri nei punti chiave della città dando priorità a quelli giudicati più pericolosi per automobilisti, centauri e pedoni. E senza procurare ulteriori disagi alla circolazione alla luce del fatto che fino al prossimo settembre resterà chiusa via Montegrappa.

Sono questi gli obiettivi dell’amministrazione comunale guidata dal primo cittadino Cristoforo Salvati che ha deciso di approvare tutti gli atti propedeutici per sbloccare l’iter e avviare l’appalto nel più breve tempo possibile. Per effettuare i lavori, per il momento, palazzo Mayer ha provveduto ad approvare un impegno di spesa pari a circa cinquantamila euro.«Le strade del territorio comunale, così come le loro pertinenze ed in parte i manufatti che costituiscono i sottoservizi stradali, necessitano continuamente di interventi di manutenzione causati sia dall’usura (manto stradale) che da danni dovuti ad incidenti stradali (barriere parapedonali e pavimentazioni marciapiedi) e trafugamenti (griglie per pozzetti) – si legge nella determina dirigenziale approvata dall’ufficio lavori pubblici – Segnalazioni concernenti tali inconvenienti pervengono quotidianamente a questo settore cui è demandato l’obbligo di intervenire in maniera immediata ed adeguata al fine di salvaguardare la pubblica e privata incolumità. Alcuni degli inconvenienti che si manifestano con più rilevanza e maggiormente denunciati riguardano la sconnessione del manto stradale, più accentuato durante alcuni periodi dell’anno sia a causa delle avverse condizioni atmosferiche che per l’usura, nel tempo, della sua stessa consistenza». Attualmente, il contratto in essere con la ditta appaltatrice dei lavori risulta scaduto. Ecco perché per poter fronteggiare tempestivamente gli interventi richiesti «occorre procedere con urgenza all’esecuzione di una nuova progettazione per l’esecuzione dei lavori di manutenzione ordinaria».

Al momento, in attesa dell’approvazione del bilancio 2020-2022 – l’argomento sarà in discussione, in consiglio comunale, nei primi giorni di settembre – sono disponibili risorse economiche in dodicesimi pari a 49mila euro, «utilizzabili – viene riportato nella determina dirigenziale – per l’esecuzione del progetto riguardanti i lavori di manutenzione ordinaria». Spunta anche una relazione tecnica, datata 29 luglio scorso, con cui il progettista incaricato, il geometra Andrea Orbuso, ha illustrato la fattibilità del progetto relativo alla realizzazione dei lavori. Cosa si prevede? Interventi di ripristino del manto stradale, sia con interventi di rifacimento della pavimentazione stradale bituminosa degradata mediante fresatura di alcuni consistenti tratti stradali sconnessi che con l’occlusione delle buche; dei marciapiedi, di manufatti che costituiscono i sottoservizi stradali, ripasso di segnaletica stradale orizzontale nei punti delle sedi stradali ripristinate, integrazione di griglie per pozzetti stradali trafugate, sostituzione di segnaletica verticale danneggiata o degradata, di barriere parapedonali, con l’obiettivo di garantire la salvaguardia e la sicurezza stradale».

CRONACA