Covid a Torre del Greco, un «affare» per la Buttol: 100.000 euro dal Comune per 4 mesi

Alberto Dortucci,  

Covid a Torre del Greco, un «affare» per la Buttol: 100.000 euro dal Comune per 4 mesi

Torre del Greco. L’emergenza legata al Covid-19 si trasforma in un «affare d’oro» per la ditta Buttol, il colosso ambientale incaricato dei servizi di igiene urbana all’ombra del Vesuvio. La seconda ondata di contagi in città – i positivi in isolamento domiciliare sono attualmente 28 – ha convinto la geologa Claudia Sacco, oggi alla guida del settore ambiente, a firmare un provvedimento con cui il Comune stanzia un’ulteriore somma di 100.000 euro per il ritiro a domicilio dei rifiuti prodotti dai nuclei familiari in cui sono presenti casi di Coronavirus.

In particolare, la cifra per ogni famiglia si aggira intorno ai 600 euro – complessivi 2.400 euro al mese – senza alcuna specifica sulla modalità del servizio «extra» assicurato alla ditta Buttol dietro presentazione di una semplice offerta: in pratica, se all’interno dello stesso quartiere dovessero risultare 4 positivi in quattro diversi stabili, i costi a carico del Comune sarebbero di 10.000 euro al mese nonostante presumibilmente il colosso ambientale effettuerà un unico «viaggio» per il ritiro e lo smaltimento dei rifiuti speciali.

Zero riferimenti, inoltre, al personale da impiegare per il servizio «extra»: il provvedimento firmato da Claudia Sacco, infatti, non specifica se il servizio dovrà essere effettuato da netturbini specializzati oppure dagli stessi lavoratori già in forza al cantiere di Torre del Greco. L’unica specifica riguarda i tempi in cui dovranno essere «spesi» i centomila euro stanziati dall’ente di palazzo Baronale: «Il servizio è stato riattivato il 28 agosto – sottolinea Claudia Sacco – e sarà effettuato fino alla risoluzione della problematica e, comunque, non oltre il 31 dicembre 2020». In pratica, ulteriori 100.000 euro al mese per 4 mesi da aggiungere al tesoretto già incassato in occasione della prima ondata. Perché il Covid-19 non è stata una «mazzata» economica per tutti.

(c)riproduzione riservata