Tiziano Valle

Turisti sequestrati e rapinati in un B&B di Pompei, indagati due boss stabiesi

Tiziano Valle,  

Turisti sequestrati e rapinati in un B&B di Pompei, indagati due boss stabiesi

I due ras che gestiscono il traffico di sostanze stupefacenti nel rione Moscarella, a Castellammare di Stabia, nella gang che lo scorso 9 agosto ha assaltato il B&B Villa Aurelia a Pompei, sequestrando proprietari e turisti e rubando 20mila euro tra contanti e oggetti preziosi. E’ il sospetto dei carabinieri della compagnia di Torre Annunziata che stanno cercando di stringere il cerchio su Raffaele Polito e Silverio Onorato. I due – considerati dall’Antimafia a capo del gruppo criminale che fa affari con il traffico di stupefacenti e armi, nel quartiere della periferia stabiese – sono stati iscritti nel registro degli indagati dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata. Il sospetto degli investigatori è che fossero loro i due componenti della banda riusciti a sfuggire alla cattura, al momento dell’intervento delle forze dell’ordine.La vicenda, come detto, risale al 9 agosto scorso. Quella notte una gang composta da almeno sei persone armate arriva in via Spinelli a Pompei a bordo di una Fiat Punto e di una Lancia Delta, indossando casacche dei carabinieri e stringendo tra le mani una paletta simile a quella utilizzata dalle forze dell’ordine.

Sono le quattro del mattino quando bussano alla porta della struttura ricettiva e urlano per farsi aprire con la scusa di cercare un latitante. Una volta dentro: i componenti della banda sequestrano i proprietari del B&B, ammanettandoli e lasciandoli chiusi in un locale del seminterrato, prima di fare irruzione nelle stanze che ospitano nove turisti. Attimi di terrore, come testimoniato dalle vittime agli investigatori: «Uno di loro ci ha puntato contro la pistola e ha detto a un complice “se si muovono o fanno qualcosa che non va, spara».Una ragazza di Torino sente le urla nei corridoi e riesce a lanciare l’allarme componendo il 112, mentre i malviventi stanno cercando di entrare nella sua camera. I carabinieri in pochi minuti arrivano sul posto, ma alla vista delle sirene i pali fanno scattare l’allarme e i componenti della banda provano a darsi alla fuga. I militari riescono a risalire e ad arrestare quattro persone con l’accusa di rapina e sequestro di persona: Mario Martinelli, 38enne di Castellammare di Stabia, Giovanni Torrisi, di 34 anni, originario di Catania, Carmine Casciello, 28enne di Boscoreale e di Antonio Amendola, 23enne residente a Torre Annunziata, ma originario proprio di Castellammare di Stabia.

Oltre che a recuperare l’intero bottino: circa 20mila euro tra contanti e gioielli.Ma due malviventi riescono a darsi alla fuga. Le indagini da quel giorno non si sono mai fermate per cercare di risalire anche agli altri componenti della banda e nei giorni scorsi i carabinieri hanno effettuato una perquisizione domiciliare a carico di Raffaele Polito e Silverio Onorato, i due ras dello spaccio del rione Moscarella. Entrambi dunque risultano indagati dalla Procura della Repubblica di Torre Annunziata.