Il disastro della Terra dei Fuochi, su roghi e discariche gli aerei del Governo

Andrea Ripa,  

Il disastro della Terra dei Fuochi, su roghi e discariche gli aerei del Governo

L’emergenza Terra dei Fuochi tra le provincie di Napoli e Caserta impone al Governo decisioni drastiche per arginare la scia di incendi tossici che su questo territorio si consumano, senza sosta, da anni. Tra le aree fortemente colpite della zona di Napoli nord e il caos nel territorio vesuviano degli ultimi mesi legato allo sversamento selvaggio dei rifiuti, da Palazzo Chigi è partito l’ennesimo piano per la sicurezza del territorio. Un vertice tra i responsabili della squadra del premier Conte, dei vigili del fuoco e della prefettura di Napoli si è tenuto nella mattinata di ieri, un incontro nel corso del quale è emersa la volontà di monitorare ulteriormente il territorio attraverso l’utilizzo di aerei in grado di sorvolare le discariche abusive di rifiuti, sotto cui si nascondono gli affari della criminalità organizzata. «Sulla terra dei fuochi non ci fermiamo. Dopo aver avviato l’istituzione del diciannovesimo distaccamento dei Vigili del Fuoco, in Campania continuiamo il lavoro di prevenzione e contrasto ai roghi tossici e illeciti. Nel corso della odierna operativa con il Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Dattilo, col Prefetto di Napoli Valentini, il Direttore centrale delle emergenze Parisi e con l’Incaricato del Viminale per il Contrasto al fenomeno dei roghi di rifiuti, Viceprefetto Romano, siamo arrivati alla determinazione che, con i dati oggi in nostro possesso – particolarmente dettagliati – raccolti dai Vigili del Fuoco, saremo maggiormente efficaci contro un fenomeno mortificante per i campani e non solo», ha spiegato il sottosegretario al Ministero dell’Interno, Carlo Sibilia. «Questo governo ha posto un’attenzione mai riscontrata fino ad oggi sul tema: il protocollo siglato dal ministro Costa con il Viminale e con gli enti locali sta dando i suoi frutti. Tale accordo, nei prossimi giorni, ci consentirà di effettuare dei voli nelle zone più colpite, sia a scopo informativo sia a scopo preventivo. A testa bassa lavoriamo per togliere questo business criminale dalle mani delle mafie. Il contrasto ai roghi e l’incentivo allo smaltimento legale sono il nostro obiettivo».

CRONACA