Covid H di Boscotrecase, pieni i reparti: 3 contagiati in terapia intensiva

vilam,  

Covid H di Boscotrecase, pieni i reparti: 3 contagiati in terapia intensiva

Sono saliti a tre i posti occupati in terapia intensiva al Covid Hospital di Boscotrecase. Fino a qualche giorno fa, infatti, era solo uno il posto che veniva utilizzato. Da qualche giorno, anche al Madonna della Neve-Sant’Anna di Bosco, la situazione inizia ad essere seria. Sono infatti sempre 44 i posti in medicina che sono occupati. In maggioranza, come accade anche negli altri ospedali, da pazienti psicosomatici. Quattordici, poi, sono i pazienti invece ricoverati in subintensiva: si tratta di positivi al Covid che necessitano di trattamenti di ossigeno ma che non sono in condizioni particolarmente gravi. Sono tutti occupati anche i posti letto per le degenze ordinarie nei due covid center della Asl Napoli 1 centro: sono, nello specifico, 24 i ricoverati nell’Ospedale del Mare; 40 i pazienti al Loreto Mare. Nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale del mare, è ricoverato 1 solo paziente, a fronte dei 6 posti letto disponibili. Per la subintensiva, 3 ricoverati a fronte di 6 posti letto. Al Loreto mare, inoltre, sono 10 i pazienti ricoverati in terapia subintensiva. Sul versante del tracciamento dei contatti degli studenti Erasmus risultati positivi – nei giorni scorsi a Napoli – al Covid, sono stati individuati 10 contagiati, dopo essere stati sottoposti a tampone. I 10 pazienti positivi sono tutti asintomatici. Prosegue, intanto, l’indagine epidemiologica con l’approfondimento dei contatti stretti. Anche Scafati ha gli stessi numeri: pochi posti in terapia intensiva mentre sono pieni gli altri reparti con pazienti non gravi.

CRONACA