Castellammare capitale della cultura, lo scrittore De Giovanni rilancia la candidatura della città

Redazione,  

Castellammare capitale della cultura, lo scrittore De Giovanni rilancia la candidatura della città

Castellammare. Raffaele Viviani, col microcosmo del vicolo, è a tutti gli effetti il padre culturale del nostro Paese e Castellammare ne è la vera capitale grazie alla sua cultura genuinamente popolare. “Se la commissione è intelligente, non può che riconoscere a Castellammare il ruolo di vera Capitale della Cultura”, ha dichiarato Maurizio De Giovanni. Ieri lo scrittore, membro del comitato d’onore che sostiene la candidatura a capitale della cultura 2022, ha trascorso un intero pomeriggio in città, prima alla Reggia di Quisisana ad ammirare i reperti dell’antica Stabia e poi a Palazzo Farnese a parlare di Viviani. Il padre del commissario Ricciardi e dei Bastardi di Pizzofalcone ha avuto parole d’amore nei confronti di Castellammare e in particolar modo di Raffaele Viviani e Annibale Ruccello, due geni del teatro. Inoltre è stato conquistato dalla bellezza senza tempo dei nostri tesori archeologici. De Giovanni si è dichiarato entusiasta di far parte del comitato perché Castellammare possiede tanti tesori e merita rispetto da parte di tutti. Al convegno, insieme allo scrittore, hanno partecipato il sindaco Gaetano Cimmino, l’ammiraglio Domenico Picone presidente del Comitato d’onore, il giornalista Renato Rizzardi e il professore Pierluigi Fiorenza.

CRONACA