Vico Equense, corsa ai tamponi nella frazione di Ticciano. Il sindaco: «Ne usciremo»

Salvatore Dare,  

Vico Equense, corsa ai tamponi nella frazione di Ticciano. Il sindaco: «Ne usciremo»

Vico Equense. La frazione di Ticciano sta vivendo un vero e proprio incubo. Ottocento anime sconvolte dal Covid 19. E’ zona rossa da sabato mattina, perché l’impennata di coronavirus, circa 19 i nuovi casi stando all’ultimo bollettino diffuso dal Comune di Vico Equense, desta forte preoccupazione. Non ci sono troppi dubbi: si teme che il focolaio possa procurare ancora contagi. Ecco perché l’operazione di screening di massa per tutti i residenti ha avuto un’autentica accelerata con l’obiettivo di sottoporre a tampone molecolare tutti i residenti. Alcuni hanno già effettuato test privati e ciò, anche per le modalità previste dall’ordinanza diramata dal sindaco Andrea Buonocore, fa scoppiare pure una polemica con il circolo cittadino del Partito democratico, guidato dal segretario cittadino Tommaso de’ Gennaro, che in un comunicato stampa evidenzia che «c’è stato il presidio di un laboratorio privato che ha effettuato tamponi a pagamento in una struttura non abilitata, in piena zona rossa. Come è possibile?». Una domanda che è destinata a suscitare reazioni al cianuro e nuove tensioni.

Per ora, dall’amministrazione di Vico Equense non ci sono repliche al documento democrat, piuttosto Buonocore precisa che «con il supporto del centro operativo comunale e la collaborazione dell’Asl Napoli 3 Sud si è messa a punto un iter per rendere quanto più veloce possibile il ritorno alla normalità di tutti i cittadini di Ticciano». Gli abitanti possono telefonare al numero 081 8019400 e prenotarsi, tra fino a domani. Così verranno effettuati gli accertamenti. Buonocore lancia un messaggio di speranza rivolto a tutti i residenti della frazione alta. «E’ sicuramente un momento non facile, ma più passa il tempo più sono convinto della bontà del provvedimento assunto dopo gli ultimi casi di contagio da Covid 19 – sottolinea il sindaco di Vico Equense – Stiamo affrontando la questione con celerità e massimo interesse per la salute di tutti e contiamo di risolvere la questione relativa alla frazione di Ticciano nel più breve tempo possibile. Certamente il rischio che ci possano essere ulteriori contagi dobbiamo metterlo in conto. Ecco perché raccomando sempre, ancora una volta e con grosso vigore, l’assoluto rispetto delle regole anti Covid 19. Innanzitutto va utilizzata la mascherina che protegge noi e protegge gli altri dalla possibilità di contagio. Senza dimenticare la necessità di rispettare il distanziamento sociale. E’ una fase cruciale e il virus non è uno scherzo». Detto ciò, al di là dei contagi e del focolaio da Covid 19 a Ticciano, il Partito democratico di Vico Equense chiede chiarezza in merito ad alcuni tamponi effettuati privatamente, nel pieno della zona rossa.

CRONACA