Vie del mare, l’incubo dei tagli delle corse Napoli-Sorrento

Salvatore Dare,  

Vie del mare, l’incubo dei tagli delle corse Napoli-Sorrento

Vie del mare, desta preoccupazione la possibile riduzione dei collegamenti sul “circuito” Sorrento-Napoli-Capri, mentre il sindaco di Sorrento Massimo Coppola dice no alla ventilata sospensione delle corse sulla linea tra la penisola e il capoluogo partenopeo. Le ultime disposizioni contenute nell’ordinanza regionale “toccano” anche l’argomento della mobilità, dando facoltà di rimodulare diversamente fasce orarie e partenze in base anche a quelle che sono le esigenze, concentrando (e anche aumentando) il numero di corse dove si ritiene necessario e “alleggerendo”, invece, l’attività negli altri momenti della giornata. Una situazione che potrebbe portare ad una revisione di arrivi e partenze e a rivivere disagi già provati nel recente passato, con navigli dedicati all’arrivo di merci, derrate alimentari e giornali quotidiani che approdavano, per esempio a Capri, a mattinata ormai in corso, mettendo in crisi il sistema degli approvvigionamenti con le persone già pronte in fila per fare la spesa, e i poveri operatori commerciali, costretti “a fare le corse” per rifornire in tempo botteghe e supermercati. Ancora più preoccupante è la situazione della linea Sorrento-Napoli con il primo cittadino della terra delle sirene che ha ribadito il proprio no a possibili sospensioni delle corse che collegano la penisola con la cittadina napoletana, che sembra, siano ritenute non remunerative nel periodo invernale, ma importanti, ora più che mai, però, alla luce dell’attualità che sconsiglia di viaggiare in mezzi su ferro e gomma troppo affollati. «Abbiamo appreso della vostra intenzione di interrompere i collegamenti marittimi tra la nostra città e Napoli – ha scritto alle compagnie di navigazione il sindaco di Sorrento Coppola – Nel diffidarvi da tale proposito, vi invitiamo a volervi mettere in contatto con la nostra amministrazione per approfondire l’argomento. Nel mentre vi ricordiamo l’ importanza di assicurare il servizio, soprattutto alla luce delle difficoltà che si registrano sul fronte dei trasporti, per effetto delle conseguenze procurate dall’emergenza Covid-19». Al momento, nessuna comunicazione per quanto concerne modifiche alle partenze tra Capri e Napoli se non quella della tradizionale entrata in vigore dal 4 novembre del consueto orario dei collegamenti previsti per il periodo invernale, ma la situazione è fluida. In ogni caso a utenti e viaggiatori viene precisato che a causa delle misure straordinarie e del particolare momento gli orari potrebbero subire modifiche senza preavviso e non sempre “aggiornabili” in tempo reale. Così come in continuo aggiornamento devono essere coloro i quali si spostano da altre regioni italiane e dall’estero verso la Campania, con direzione le isole, considerando che le ordinanze regionali, potrebbero limitare o modificare i loro spostamenti. Intanto dall’altro giorno sono state eliminate dal piano orario le corse sulla tratta Capri – Sorrento delle ore 10.20 e 16.20 e delle ore 10.45 e 15.50 per la tratta inversa.

CRONACA