Pomigliano, nasce Confcommercio per combattere la crisi dovuta al Covid

metropolisweb,  

Pomigliano, nasce Confcommercio per combattere la crisi dovuta al Covid

I commercianti di Pomigliano aderenti a CAIP, Comitato Movida e Associazione Pizzaioli Vesuviani si fondono in un’unica realtà associativa, dando vita alla Confcommercio Pomigliano, aderente alla Confcommercio Campania. 50 commercianti si sono riuniti in assemblea, alla presenza del Direttore Confcommercio Campania Pasquale Russo, ed hanno eletto il Consiglio Direttivo ed il Presidente, nella persona di Ciro Esposito, storica figura dell’associazionismo locale.Un’unità di intenti che ha portato ad un epilogo naturale, frutto di un grande lavoro sul territorio e della ferma volontà degli esercenti pomiglianesi di prendere parte ad un progetto associativo moderno e completo.”Pomigliano negli ultimi anni è diventata un polo di prima grandezza della ristorazione e della movida, che ha portato ad un rapido sviluppo del tessuto commerciale e della dimensione delle imprese; è cresciuta di pari passo la necessità per le imprese di avere un punto di riferimento associativo strutturato come Confcommercio, in grado di offrire ogni tipo di assistenza, sia sul piano tecnico che su quello sindacale”, ha sottolineato Ciro Esposito.Tantissimi i vantaggi per gli iscritti: assistenza e consulenza in tutte le materie che riguardano l’attività d’impresa, accesso al credito, consulenza legale, corsi di formazione gratuiti, scontistiche, apprendistato, tirocini e molto altro.”Seppur in un momento di grande difficoltà, ancora una volta i commercianti del comune vesuviano di Pomigliano D’Arco hanno dato dimostrazione di coesione, di credere nell’associazionismo come veicolo ideale di un messaggio unico e forte e di voler unire la propria voce a quella di altre centinaia, la voce di Confcommercio Pomigliano”.

CRONACA