Morti «spariti» nel nulla: il giallo dei decessi-Covid a Castellammare

Tiziano Valle,  

Morti «spariti» nel nulla: il giallo dei decessi-Covid a Castellammare

Castellammare. Nel bollettino del Comune di Castellammare di Stabia alla voce “deceduti”, il dato fa ancora riferimento alle vittime (7) della prima ondata di Covid-19. Quel numero non è mai stato aggiornato, nonostante nell’ultimo mese siano almeno 8 – stando ai racconti degli stessi familiari – le persone che hanno perso la vita dopo aver contratto il virus. Giusto per citare una delle vittime più conosciute: al Comune di Castellammare di Stabia non è mai arrivata ufficialmente nemmeno la notizia del decesso di Giuseppe Bruno, storico dirigente della sinistra cittadina.

Un giallo sui numeri che apre a diversi interrogativi: queste persone sono realmente decedute a causa del Covid-19? Se la risposta è sì, perché non vengono conteggiate? Se non figurano nei dati del Comune vuol dire che non sono inserite nemmeno nel bollettino della Regione Campania? «Forniamo i dati che ci arrivano dall’Asl e dalla Regione Campania. Varie volte ho manifestato la mia preoccupazione riguardo ai ritardi dell’Asl nel comunicarci i dati relativi ai cittadini stabiesi, anche riguardo agli esiti dei tamponi e alle persone in isolamento», dice il sindaco di Castellammare di Stabia Gaetano Cimmino.

L’ipotesi più probabile è che ci sia un difetto di comunicazione tra l’Asl Napoli 3 Sud e il Comune, ma lo stesso primo cittadino spiega che non può fare altro che attenersi «ai dati ufficiali. Vogliamo che venga fatta chiarezza».

@riproduzione riservata

CRONACA