Mamma e figlia uccise dal Covid in 5 giorni

Vincenzo Lamberti,  

Mamma e figlia uccise dal Covid in 5 giorni

Libera, 84 anni, era deceduta a causa del Covid che non le aveva lasciato scampo. A distanza di pochi giorni, anche sua figlia Celeste, 57 anni, ricoverata da 15 giorni all’ospedale San Leonardo non ce l’ha fatta. Con un post struggente Gennaro Scarfato, figlio e nipote delle due donne, ha voluto salutare le ultime due vittime di una pandemia che a Castellammare sembra non avere fine.

“Ciao nonna, ciao mamma ora vi tenete per mano e state volando in cielo, state andando in un mondo migliore di questo, ora guardateci da lassù e dateci la forza per andare avanti” scrive Gennaro. “So che non è un addio ma un arrivederci.Mamma e figlia uccise dal Covid in 5 giorni Ciao Nonna Libera Ciao Mamma Celeste grazie per quello che avete dato è fatto per noi, so pure che ora state piangendo anche voi da lassù e ci sentiamo vicini con il cuore e ci guiderete per il nostro nuovo cammino” la conclusione del drammatico commento.

Sono giorni difficili per la città di Castellammare. Ieri, sempre secondo i dati comunicati dalla cabina di regia della Regione Campania, la città ha superato il tetto dei 1500 attualmente positivi. A comunicarlo il sindaco Gaetano Cimmino: “Sono 23 i cittadini di Castellammare di Stabia risultati positivi al coronavirus (Covid-19) nelle ultime 24 ore. 2 di essi presentano sintomi lievi della malattia.

Tra i nuovi contagiati un bambino di 5 anni e uno di 7, nonché un ragazzo di 16 anni. In totale sono stati lavorati 284 tamponi, per cui si abbassa di molto rispetto a ieri la percentuale del rapporto tra i test lavorati nei laboratori ed i nuovi positivi: siamo all’8,9%” le parole del sindaco che chiede ai suoi concittadini di fare sempre attenzione.

I numeri in Campania

In Campania, dove da oggi si passa dalla zona rossa a quella arancione, continua a calare il rapporto tra positivi e tamponi. Ora la quota è dell’8,1% rispetto al precedente 8,8%. Nella giornata di ieri sono stati 1521 in totale i pazienti che, nelle ultime 24 ore, sono risultati positivi al Covid 19. Gli asintomatici sono 1383 mentre i sintomatici sono 138. I tamponi esaminati sono stati 18636. Il totale dei positivi i n Campania è dunque di 163741 mentre dall’inizio della pandemia sono stati “processati” 1677237 tamponi. Ciò che, invece, continua a preoccupare sono i numeri decessi. L’Unità di crisi ha confermato che sono 55 le perse che non ce l’hanno fatta. 15 deceduti nelle ultime 48 ore e 40 morti nei giorni precedenti ma registrati ieri;) mentre i guariti sono sono 1961. I posti letto di terapia intensiva, al momento, disponibili sono 656 mentre quelli occupati sono 165. I posti letto di degenza disponibili sono 3160 e  1.921 quelli occupati.  In Italia, anche se molto lentamente, sembrano scendere i numeri dei nuovi contagiati. Sono 21.052 i nuovi casi di coronavirus, e 662 i morti, registrati in Italia nelle ultime 24 ore secondo il nuovo bollettino del ministero della Salute. I guariti o dimessi sono 23.923. Resta anche alta l’attenzione sul tema del vaccino che, a detta degli esperti e degli scienziati, resta l’ultima arma contro la diffusione del contagio come ha confermato ancora una volta ieri il ministro Roberto Speranza. “Nei piani del governo è arrivare all’immunità di gregge e partiremo con un’impostazione che è quella volontarietà della vaccinazione”.

CRONACA