Torre del Greco, l’istituto Nautico cambia casa: sede negli ex Molini

metropolisweb,  

Torre del Greco, l’istituto Nautico cambia casa: sede negli ex Molini
Gli ex Molini Marzoli

Torre del Greco. L’istituto Nautico pronto a cambiare casa, raggiunta l’intesa tra Città Metropolitana e Comune: la scuola superiore intitolata a Cristoforo Colombo occuperà un silos dismesso all’interno degli ex Molini Meridionali Marzoli. La decisione è stata formalizzata al termine di un incontro tra il sindaco Giovanni Palomba e i responsabili dell’ex Provincia di Napoli. Da una parte il Comune metterà a disposizione la sede, dall’altra la Città Metropolitana i fondi per rendere funzionale alle lezioni la sede. Salvo colpi di scena, già a inizio 2021 inizieranno gli interventi.

Soddisfatto il primo cittadino: «L’istituto Nautico – sottolinea  Giovanni Palomba – è una scuola superiore e come tale non rientrerebbe nelle competenze del Comune. Ciò nonostante già in passato, non abbiamo mai fatto mancare il nostro sostegno per tenere a Torre del Greco un istituto di importanza strategica per la tradizione cittadina». Sull’attuale sede del Cristoforo Colombo – posta nella villa comunale di corso Vittorio Emanuele – pende un ordine di sfratto da parte dell’Asl Napoli 3 Sud, risultata proprietaria dell’immobile dopo una lunga querelle giudiziaria. Una volta risolta a proprio favore la controversia, l’Asl Napoli 3 Sud ha chiesto la restituzione dell’immobile o il pagamento di un fitto.

Di qui l’appello lanciato in particolare dalla preside dell’istituto Lucia Cimmino, subito raccolto dal Comune: «L’istituto Nautico è parte della nostra identità. Continuerò il mio impegno nella consapevolezza che è un dovere istituzionale trovare una soluzione definitiva, con l’obiettivo di destinare una sede dignitosa a tutta la comunità scolastica. Città Metropolitana – aggiunge il sindaco – avrebbe preferito edificare una scuola ex novo su un terreno di nostra proprietà, ma la soluzione degli ex Molini Meridionali Marzoli consentirà di accorciare i tempi».

(c)riproduzione riservata

CRONACA