Rimpasto di giunta, le negano la poltrona da vicesindaco e Donnarumma non accetta la nomina

Giovanna Salvati,  

Rimpasto di giunta, le negano la poltrona da vicesindaco e Donnarumma non accetta la nomina

Il decreto era pronto. Tutti i nomi e le rispettive deleghe messe in fila. Intorno al tavolo la nuova giunta con le new entry: Maria Palmieri, Anna Maria Papa e Sofia Donnarumma. Ma il colpo di scena lo riserva proprio quest’ultima che si è rifiutata di firmare quando tra le sue deleghe ha trovato quelle lasciate in eredità dalla sua ex amica Emanuela Cirillo e non quella invece da vicesindaco che resta invece nelle mani di Luigi Ammendola. Apriti cielo. Donnarumma sbotta, si alza dalla scrivania e va via. Tutti gli altri firmano. Le sue deleghe per ora restano nelle mani del sindaco Vincenzo Ascione ma la reazione della Donnarumma riapre una nuova guerra con il gruppo dei Progressisti e Democratici.

CRONACA