Grana sul bilancio a Boscoreale Il caso in consiglio

Pasquale Malvone,  

Grana sul bilancio a Boscoreale Il caso in consiglio

Si svolgerà martedì 29 dicembre l’ultima seduta del consiglio comunale del 2020 e in seconda convocazione mercoledì. Tra gli argomenti all’ordine del giorno, l’approvazione dei bilanci consolidati relativi agli esercizi 2016, 2017, 2018 e 2019. Il bilancio consolidato ha lo scopo di rappresentare in modo veritiero e corretto la situazione finanziaria e patrimoniale e il risultato economico della complessiva attività svolta dall’Ente attraverso le proprie articolazioni organizzative, i suoi enti strumentali e le sue società controllate e partecipate. Un atto ufficiale e formale che fotografa lo stato di salute economico del comune di Boscoreale, alle prese con un delicato piano di risanamento pluriennale, noto anche come predissesto. Ma l’attenzione dei rappresentanti del civico consesso è rivolta all’approvazione del piano economico finanziario della Tari. In base all’andamento dei conti relativi agli introiti della tassa sui rifiuti, si deciderà se rivedere al rialzo le attuali tariffe, che per ora sono bloccate al 2019. Il sindaco Antonio Diplomatico aveva paventato l’ipotesi di un rialzo, ma a quanto pare l’andamento dei conti potrebbe scongiurare il tanto temuto aumento. Confermato, invece, il piano di aiuti a favore delle categorie colpite dalla pandemia e costrette a chiudere durante il lockdown. Il termine per presentare le domande per accedere all’intervento di sostegno di riduzione della Tari per l’anno 2020, disposto dall’amministrazione comunale a favore dei titolari di utenze non domestiche (attività commerciali e pubblici esercizi), scadrà il prossimo 30 dicembre. Lo sconto è rivolto alle attività che hanno dovuto sospendere l’attività a seguito dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Per questo intervento è stata destinata in bilancio una somma di circa 180.000 euro, finanziata con il cosiddetto decreto rilancio. Il parlamentino locale è chiamato alla nomina di un nuovo membro della commissione paesaggio. Per l’ultima seduta dell’anno, nei piani del primo cittadino c’è anche la presentazione della nuova squadra di governo. Al riguardo, tuttavia, non sono esclusi colpi di scena, visto che le nomine erano attese da settimane e sono slittate inesorabilmente per contrasti interni ai vari gruppi consiliari.

CRONACA