Ercolano, truffatore-rapinatore punta pistola in faccia a un’anziana: inseguito dai familiari della vittima e arrestato

Redazione,  

Ercolano, truffatore-rapinatore punta pistola in faccia a un’anziana: inseguito dai familiari della vittima e arrestato

Ercolano. Da truffatore a rapinatore viene smascherato da un’anziana ingannata giorni prima: inseguito dai familiari della vittima, 42enne finisce in manette. Qualche giorno fa aveva truffato un’anziana 78enne di Ercolano, fingendosi operatore di un’azienda di fornitura energetica: non soddisfatto, Giuseppe Diego Bombarda – 42enne del Rione Traiano – si è ripresentato presso l’abitazione della donna indossando cappellino, mascherina e occhiali da sole.

Piuttosto che utilizzare un espediente per truffare l’anziana ha estratto una pistola e puntandogliela contro, tentato di strapparle alcuni gioielli che indossava. La 78enne – in casa con un marito disabile di 83 anni – ha reagito e strappato occhiali e berretto al rapinatore. In lui ha riconosciuto la stessa persona che pochi giorni prima l’aveva truffata e ha iniziato a urlare, attirando l’attenzione dei vicini.

Bombarda è scappato, inseguito dal nipote della donna, e si è lanciato in una forsennata fuga in auto. I familiari della vittima hanno trascritto la targa del veicolo e l’hanno comunicata immediatamente ai Carabinieri della tenenza di Ercolano. E’ così partita una caccia all’uomo, che ha consentito ai militari, con il coordinamento della centrale operativa, di attribuire la proprietà del veicolo proprio al rapinatore. Dopo una notte di ricerche, sentitosi braccato, Bombarda si è presentato in caserma ad Ercolano confessando le sue responsabilità. Ha poi consegnato una pistola scenica priva del tappo rosso, quella utilizzata per la rapina. Arrestato per tentata rapina, Bombarda è stato tradotto al carcere di Poggioreale in attesa di giudizio.

CRONACA