Ercolano, i vigili urbani senza uniforme da 2 anni. In strada con le pettorine

Daniele Gentile,  

Ercolano, i vigili urbani senza uniforme da 2 anni. In strada con le pettorine
Il comando vigili di Ercolano

Ercolano. I problemi del comando della polizia municipale non si limitano a una tragica carenza di personale, con una ventina di unità per un città da 55.000 abitanti. I vigili urbani di Ercolano, infatti, sono sprovvisti di divise e quelle a disposizione hanno ormai diversi anni di vita e sono usurate dal tempo. È quanto emerge dal comando di vico Posta, dove – a dispetto degli sforzi dell’amministrazione comunale targata Ciro Buonajuto – i problemi sono tanti per gli uomini in divisa agli ordini del comandante Francesco Zenti.

Secondo le denunce, infatti, alcuni vigili sarebbero “costretti” a utilizzare al poste della divisa delle semplici pettorine con la scritta «polizia municipale». A testimoniare questa situazione da diversi mesi ci sono anche i sindacati Uil e Cisl che premono per l’acquisto di nuove divise da mettere a disposizione degli agenti della polizia municipale: «Sono stati chiesti 170.000  euro per l’acquisto di nuove divise, ma dal Comune questi fondi non sono mai stati messi a disposizione – spiega Mario Russo della Uil – siamo a conoscenza di questo problema e cerchiamo un’intesa con il Comune affinché si proceda all’acquisto di nuove divise».

Insomma, fanno discutere le condizioni in cui lavorano i vigili urbani di Ercolano, in particolare per quanto riguarda, appunto, l’assenza di divise che per legge dovrebbero essere sostituite ogni due anni. Tuttavia, come è emerso da una serie di “denunce”, l’acquisto di nuove uniformi sarebbe fermo da diverso tempo è il risultato sono divise usurate e in casi più estremi, vigili costretti a lavorare con la pettorina. Ovviamente, all’attenzione dell’amministrazione comunale c’è anche la situazione relativa alla carenza di organico che fa discutere da anni. Come più volte ribadito dagli stessi uomini in divisa, recentemente anche dall’assessore alla Sicurezza Luigi Fiengo, le unità a disposizione del comando sono poche per riuscire a garantire un controllo capillare del territorio.

Nello specifico si tratta di appena due dozzine di agenti chiamati a controllare una città grande e popolosa come Ercolano, districati inoltre in diversi settori: Polizia ambientale, edilizia, viabilità. La somma di questi elementi in questo caso non può che portare a un’unica soluzione: al comando della polizia municipale servono nuove forze e un’attrezzatura adeguata. Il problema è di fatto l’assenza di personale che impedisce operazioni strategiche e presenza sul territorio, come dimostrano anche le poche multe elevate mensilmente in termini di rifiuti, limiti di velocità e sosta selvaggia.

@riproduzione riservata

CRONACA