Spaccio di droga nel Salernitano, smantellata organizzazione criminale. 45 arresti

Redazione,  

Spaccio di droga nel Salernitano, smantellata organizzazione criminale. 45 arresti

Smantellata un’organizzazione criminale dedita al traffico illecito di sostanze stupefacenti, radicata su tutto il territorio di Salerno e provincia, con ramificazioni anche nell’hinterland napoletano. L’operazione, tuttora in corso, è condotta dalla Squadra Mobile di Salerno su delega della Procura Distrettuale della Repubblica di Salerno. L’attività di spaccio dell’organizzazione non si è fermata neanche durante il periodo del lockdown ed in presenza delle misure di contenimento adottate per la prevenzione ed il contrasto alla diffusione del covid. La Squadra Mobile di Salerno sta eseguendo una ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip del Tribunale di Salerno, nei confronti di 45 indagati, ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

Vasta operazione antidroga “interprovinciale” della Squadra Mobile di Salerno che, coadiuvata dagli agenti di altre Questura, tra cui quella di Napoli, ha sgominato alcuni gruppi di trafficanti e spacciatori in grado di rifornire costantemente le piazze di spaccio di Salerno e dei comuni vicini. Complessivamente sono 45 le persone indagate dalla DDA. Con l’aiuto dei Reparti Prevenzione Crimine, delle unità cinofili e con il supporto aereo di un elicottero della Polizia di Stato, le misure cautelari emesse dal gip sono state notificate ai destinatari accusati, a vario titolo, di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti. Durante l’operazione Chef “Crack – Ko” gli agenti, durante le perquisizioni, hanno anche scoperto quantità di hashish, una pistola a tamburo e 700mila euro in contanti, probabile provento dell’attività illecita. Gli investigatori hanno identificato i capi dei gruppi criminali nelle persone di Luca Franceschelli e Fabio Salzano e ricostruita l’intera filiera del traffico di stupefacenti, a partire dai pusher fino ad arrivare ai rifornitori della droga. Per non farsi scoprire, – è emerso – i soggetti, durante le conversazioni telefoniche intercettate, adoperavano sempre un linguaggio criptico, senza mai citare il reale oggetto dei loro colloqui. Tra gli arrestati figurano anche tre donne: Giovanna Liguori, residente a Battipaglia e le salernitane Teodora Pace e Silvia Pappalardo

Casciello: plauso al Questore e alla Squadra Mobile di Salerno

“Esprimo un plauso e la mia personale gratitudine alle nostre Forze dell’Ordine per l’importante operazione anti-droga effettuata all’alba di oggi a Salerno e provincia. Il loro proficuo e incessante lavoro è una garanzia per ogni cittadino”. Lo afferma l’onorevole Gigi Casciello, Deputato di Forza Italia e tra i fondatori dell’Associazione Voce Libera. “Il Questore di Salerno Maurizio Ficarra, la Squadra Mobile diretta dal Vicequestore Marcello Castello e tutti gli uomini e le donne che hanno lavorato all’inchiesta su delega della Procura della Repubblica hanno dato ancora una volta prova di professionalità ed efficienza che non conoscono tregua né emergenza – prosegue l’onorevole Casciello -. Grazie alla loro attività investigativa è stata scoperta un’organizzazione criminale dedita al traffico illecito di sostanze stupefacenti, radicata su tutto il territorio di Salerno e provincia, con ramificazioni anche nel Napoletano, portando all’esecuzione di numerose misure cautelari nei confronti di 45 indagati. È una risposta di legalità e sicurezza di cui c’è estremamente bisogno in questi tempi difficili, di emergenza sanitaria e crisi economica. Segno che le nostre Forze dell’Ordine non hanno mai abbassato la guardia”, conclude l’onorevole Gigi Casciello

CRONACA