Pirlo: Gattuso rischia? mi spiace, ma devo batterlo “L’esonero fa parte del mestiere”

Redazione,  

Pirlo: Gattuso rischia? mi spiace, ma devo batterlo “L’esonero fa parte del mestiere”
FOTO SALVATORE GALLO AG. FOTO&FATTI

E’ di nuovo Napoli-Juventus, Pirlo contro Gattuso. E se i bianconeri adesso volano, per il tecnico dei partenopei c’è il rischio di esonero. “Mi spiace per Rino, ma noi dobbiamo cercare di vincere”. I bianconeri devono colmare il gap in punti che li divide dalle milanesi, anche se Pirlo è convinto che quest’anno per vincere il titolo serviranno meno punti che negli ultimi campionati. “Comunque ci vorranno almeno 80 punti, ma penso che la quota si abbasserà perché ci sono tante squadre forti e molti impegni ravvicinati.

E’ difficile riuscire a mantenere ritmi alti per tutto il proseguimento campionato, ma più punti fai e meglio è: in ogni caso, la soglia non è alta come le scorse stagioni”. E altri tre punti, pesantissimi, saranno in palio nella sfida di domani alle 18 al ‘Diego Armando Maradona’: “Mi aspetto una gara in stile Supercoppa, è importante per entrambe perché Napoli-Juve è sempre una partita con tanta tensione perché la posta si farà sentire – osserva il tecnico bianconero – Puntiamo a vincere non per eliminare il Napoli dalla corsa scudetto, ma soltanto per noi. Veniamo da un buon momento, loro un po’ meno dopo la sconfitta dell’altra sera”.

Sul rischio esonero di Gattuso, amico e collega, oltre che ex compagno di tante battaglie tra Milan e Nazionale : “Fa parte del nostro lavoro, – dice Pirlo – può capitare di essere mandati via e mi spiace per la situazione di Rino ma penso ai miei problemi e a ciò che dobbiamo fare: il nostro obiettivo è far bene e vincere”. E’ un fatto piuttosto inusuale, inoltre, che la gara di ritorno venga disputata prima rispetto a quella di andata: “Non cambia niente per la regolarità del campionato, giocheremo questa partita e poi vedremo quando verrà fissata la giornata in sospeso”.

L’infermeria bianconera fatica a svuotarsi, anzi negli ultimi giorni ha accolto nuovi giocatori, e l’allenatore fa il punto sugli acciaccati: “Arthur ha una calcificazione, bisognerà vedere di giorno in giorno: gli dà fastidio e ha molto dolore, speriamo passi velocemente.

Dybala sta seguendo il suo piano di recupero, il dolore al ginocchio persiste e dipenderà da come si sentirà nei prossimi giorni”. Bonucci ha superato l’affaticamento ed è nell’elenco dei convocati, Ramsey invece resterà a Torino per completare il percorso riabilitativo. In attacco per un posto al fianco di CR7 è favorito Kulusveski, anche perché “Morata sta un po’ meglio dopo l’influenza e valuteremo le scelte anche in base agli impegni di Champions in programma tra pochi giorni”, in difesa tornerà Chiellini ed è sfida tra De Ligt e Demiral per affiancarlo. “Stiamo recuperando dalla gara contro l’Inter – spiega Pirlo – anche se Danilo e Alex Sandro hanno speso tante energie anche per gli impegni ravvicinati: vedremo chi starà meglio e poi faremo le scelte di formazione

Probabili formazioni

Napoli (4-3-3): 25 Ospina, 22 Di Lorenzo, 33 Rrahmani, 19 Maksimovic, 6 Mario Rui, 7 Elmas, 5 Bakayoko, 20 Zielinski, 11 Lozano, 9 Osimhen, 24 Insigne. (1 Meret, 16 Contini, 38 Costanzo, 68 Lobotka, 8 Ruiz, 3 Zedadka, 21 Politano, 37 Petagna, 58 Cioffi). All.: Gattuso. Squalificati: nessuno. Diffidati: Lozano. Indisponibili: Manolas, Koulibaly, Demme, Hysaj, Ghoulam, Mertens. Juventus (4-4-2): 1 Szczesny; 16 Cuadrado, 4 De Ligt, 3 Chiellini, 13 Danilo; 14 McKennie, 30 Bentancur, 25 Rabiot, 22 Chiesa; 44 Kulusevski, 7 C.Ronaldo. (77 Buffon, 31 Pinsoglio, 9 Morata, 12 Alex Sandro, 19 Bonucci, 28 Demiral, 33 Bernardeschi, 36 Di Pardo, 38 Frabotta, 41 Fagioli, 51 Peeters). All.: Pirlo. Squalificati: nessuno. Diffidati: Danilo, Rabiot. Indisponibili: Arthur, Dragusin, Dybala, Ramsey. Arbitro: Doveri di Roma 1.

Quote Snai: 3,75; 3,45; 2,00.

CRONACA