Rapina in farmacia a Torre Annunziata, ladro bloccato dalle vittime

Redazione,  

Rapina in farmacia a Torre Annunziata, ladro bloccato dalle vittime

TORRE ANNUNZIATA – Minacciando i dipendenti si erano fatti consegnare la somma di 1.500 euro. Ma al momento di andare via uno dei due giovani malviventi è stato bloccato dai presenti, consentendo l’arrivo dei carabinieri, che hanno poi rintracciato il complice. È quanto avvenuto ieri sera a Torre Annunziata, in una farmacia di via Vittorio Veneto. Ad intervenire sono stati i carabinieri della sezione Radiomobile olpontina, che hanno arrestato due ventenni, uno dei quali già noto alle forze dell’ordine. Allertati dal 112, i militari sono immediatamente intervenuti sul posto dove uno dei giovani era già stato bloccato dai dipendenti dell’esercizio.

Attraverso l’esame delle immagini di videosorveglianza e gli accertamenti svolti attraverso le banche dati, i carabinieri sono riusciti ad identificare e localizzare poco dopo anche l’altro complice. Dalla ricostruzione dei fatti si è capito come i due, dopo aver effettuato dei sopralluoghi all’esterno della farmacia e avere atteso che non vi fossero all’interno più clienti, siano entrati in azione con il volto travisato, avvicinandosi alla cassa e facendosi consegnare la somma di 1.500 euro. Uno dei due era armato di un coltello da cucina, rinvenuto e sequestrato poi dalle forze dell’ordine durante le successive perquisizioni. È stata recuperata anche una parte della refurtiva. I due giovani, dopo le formalità di rito, sono stati trasferiti nel carcere napoletano di Poggioreale in attesa dell’udienza di convalida.

CRONACA