Boscoreale. Restyling strade e piazza, sbloccati tutti gli appalti

Pasquale Malvone,  

Boscoreale. Restyling strade e piazza, sbloccati tutti gli appalti

Strade, piazze e marciapiedi: l’amministrazione guidata dal sindaco Diplomatico si appresta ad inaugurare la nuova stagione dei lavori pubblici. Una “primavera” politica che potrebbe coincidere con la nomina della nuova giunta, la cui presentazione è stata rimandata – ancora una volta – a data da destinarsi. L’ufficio preposto ha sbloccato la procedura l’affidamento dei lavori per un ammontare complessivo di circa 500mila euro, finanziati con il tesoretto sbloccato con la rimodulazione dei mutui. Mezzo milione di euro che serviranno a rilanciare l’attività amministrativa rallentata da troppe beghe interne alla maggioranza. I lavori sono stati già assegnati mediante procedura negoziata, grazie all’adesione all’Asmel, una piattaforma telematica consortile che consente di gestire in maniera più efficiente la gestione delle gare d’appalto entro una certa somma. E’ la stessa procedura con la quale è stato possibile rimettere in sesto via Passanti Flocco.

Strade

Gli interventi, di varia natura ed entità, saranno effettuati sia in centro che nella zona rurale e periferica. Per quanto riguarda le strade, gli interventi interesseranno via Grotta Parrelle e via Cimitero. Si tratta di due arterie abbandonate al degrado e all’incuria che versano in condizioni fatiscenti. Il manto stradale è disseminato di buche e le insidie per automobilisti e centauri sono una costante. Nel caso di via Grotta, poi, c’è da sottolineare anche il problema legato al fenomeno degli sversamenti abusivi e alla mancata manutenzione del verde. Attraversarla, insomma, è una sfida anche per i più audaci. Per entrambi i progetti sono stati stanziati circa 200mila euro, centesimo più centesimo meno.

Centro storico

Invia Papa Giovanni XXIII, ad un tiro di schioppo dalla centralissima piazza Pace, l’esecutivo ha predisposto un intervento per la riqualificazione dei marciapiedi, per un importo complessivo di oltre 165 mila euro. Si tratta di un’arteria molto trafficata sulla quale insistono due istituti scolastici. La finalità dei lavori consiste nel garantire una maggiore sicurezza per i pedoni.

Periferia

Non lontano da Villa Regina, sorge un altro quartiere popolare che lo scorso anno fu colpito da un grave raid incendiario ai danni del parco giochi, andato distrutto. L’amministrazione ha deciso di rilanciare l’area, destinando una cifra pari a 60mila euro, centesimo più centesimo meno.

Piano Napoli Passanti Scafati

Nel quartiere gemello, che condivide le stesse difficoltà, l’amministrazione ha presentato un progetto urbanistico che prevede la realizzazione di una piazza, intesa quale centro di aggregazione. L’idea è rilanciare il rione partendo dalle future generazioni: oltre alle panchine e viali, saranno installate anche delle giostrine. Per il progetto sono stati previsti 100mila euro ma bisognerà attendere il via libera del settore lavori pubblici per passare dalle parole dai fatti.

CRONACA