Luigi, l’ultimo sms: «Il Covid ti ammazza». Scafati sotto choc, muore a 39 anni

Adriano Falanga,  

Luigi, l’ultimo sms: «Il Covid ti ammazza». Scafati sotto choc, muore a 39 anni

L’ultimo messaggio inviato ad un amico “spero di farcela, ma il virus ti ammazza”. Ha perso la sua battaglia contro il Covid ad appena 39 anni. Luigi Barbaro, barista in una nota attività del centro, era stato ricoverato presso l’ospedale di Ariano Irpino per le complicazioni dovute al virus. Il suo cuore ha cessato di battere ieri mattina, già provato da precedenti patologie. Conosciuto e benvoluto dagli avventori del bar dove lavorava, Luigi è descritto come un ragazzo solare, disponibile ed educato. La stessa attività era finita agli onori della cronaca per essere stata chiusa due volte nel giro di ventiquattro ore, dalla Polizia Municipale. Gli agenti coordinati dal comandante Salvatore Dionisio, avevano eseguito mercoledì pomeriggio un provvedimento di chiusura temporanea nei confronti dell’attività che non era stata sanificata nonostante uno dei dipendenti fosse risultato positivo al Coronavirus. Il giorno dopo, ad un secondo sopralluogo, venivano accertate ulteriori violazioni delle norme anti-covid. Da qui un nuovo provvedimento di chiusura del locale per tre giorni mentre per il gestore è scattata la sanzione di 400 euro.

“Avevano avuto notizia che il dipendente dell’attività era risultato contagiato ma il gestore, più volte interpellato, aveva sempre negato, giustificandosi in tal modo per la mancata chiusura e sanificazione del locale – aveva spiegato il sindaco Cristoforo Salvati – E’ davvero sconfortante prendere atto di comportamenti così irresponsabili da parte di chi dovrebbe agire a tutela di se stesso e degli altri”. Positivo al tampone anche il Presidente del Consiglio Comunale facente funzioni, Mario Santocchio. Il noto avvocato “avverte qualche sintomo influenzale”, ed è in isolamento fiduciario al suo domicilio. Al pronto soccorso del polo Covid Scarlato in questi giorni sono arrivati anche i carabinieri della locale tenenza guidata dal tenente Gennaro Vitolo. I militari hanno proceduto al monitoraggio delle criticità conseguenti alle code di ambulanze in attesa, stilando una relazione che arriverà direttamente al Ministero della Salute. Anche a Scafati è partita la campagna vaccinale riservata al personale scolastico. Ieri mattina sono stati somministrati i primi cinquanta vaccini Astrazeneca ad altrettanti appartenenti al comparto scuola, convocati nella palestra della scuola di via della Resistenza. “Proseguiremo senza sosta anche nei prossimi giorni, puntando a vaccinare almeno cento persone al giorno. Il nostro obiettivo è concludere entro la prossima settimana la campagna vaccinale riservata al personale scolastico per iniziare poi, subito, nella stessa sede, le vaccinazioni alle altre categorie che saranno successivamente indicate dal Distretto sanitario”, così il primo cittadino Cristoforo Salvati.

CRONACA