Torre del Greco, l’ultimo spot sul Maresca: «Presto un punto nascita»

Alberto Dortucci,  

Torre del Greco, l’ultimo spot sul Maresca: «Presto un punto nascita»

Torre del Greco. L’ultimo spot sull’ospedale Maresca è arrivato alla vigilia dell’istituzione della zona rossa in Campania e rischia di infiammare ulteriormente la seduta monotematica del consiglio comunale – in programma oggi alle 9 a palazzo Baronale – convocata per provare a fare piena luce sul disastro sanità all’ombra del Vesuvio. Durante l’affollatissimo incontro organizzato in Comune per presentare un progetto di sostegno della prevenzione della salute, il consigliere regionale Loredana Raia – alla presenza del sindaco Giovanni Palomba – non ha resistito alla tentazione di provare a scansare le polemiche relative al nuovo depotenziamento della struttura sanitaria di via Montedoro, annunciando il possibile ripristino di un punto nascita all’ospedale Maresca.

«Il mio primo figlio è nato proprio all’ospedale Maresca – il ricordo dell’esponente del Pd – e la chiusura del reparto di ginecologia e ostetricia rappresenta una ferita aperta: non voglio anticipare i tempi, ma stiamo lavorando per riportare in tempi brevi un punto nascita a Torre del Greco». Neanche una parola sulle attuali condizioni del presidio sanitario della quarta città della Campania, praticamente sacrificato – sia in termini di reparti sia in termini di personale – sull’altare dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19.

L’occasione per rimediare potrebbe arrivare oggi, durante il consiglio comunale a cui – salvo «dimenticanze» del presidente del consiglio comunale Gaetano Frulio – dovrebbe essere stata invitata, insieme ai colleghi del consiglio regionale e ai vertici locali dell’Asl Napoli 3 Sud. Ma c’è chi già scommette che, stavolta, le regole anti-virus saranno puntualmente rispettate.

@riproduzione riservata

CRONACA