Napoli: Osimhen e Insigne, Gattuso cerca il colpo a Roma

Redazione,  

Napoli: Osimhen e Insigne, Gattuso cerca il colpo a Roma
Foto Salvatore Gallo Agenzia Foto&Fatti

L’ultimo sprint prima della sosta per le nazionali, la sfida alla Roma per rivoluzionare davvero la lotta per la Champions League. E’ questo che Insigne e compagni hanno in testa alla vigilia del match dell’Olimpico per un Napoli che ha ritrovato uomini, autostima e convinzione prima e soprattutto dopo la vittoria in casa del Milan. Tre successi e un pareggio nelle ultime quattro partite di Serie A hanno riportato gli azzurri a ridosso del quarto posto, a soli due punti dall’Atalanta e con una partita da recuperare: con i giallorossi gli azzurri sono a pari punti a quota 50 ma sono davanti grazie al 4-0 dell’andata. Domani possono staccarli e cominciare a concentrarsi solo sull’inseguimento ai bergamaschi. Per farlo Gattuso vuole brillantezza davanti e solidità in difesa e ha scelte chiare nella testa.

Nel reparto offensivo partirà con ogni probabilità titolare Osimhen, con Mertens in panchina pronto a subentrare o giocare con lui se servisse la rimonta, alle loro spalle un tris di qualità con Insigne, Zielinski e Politano, mentre Lozano parte dalla panchina pronto a tornare in campo a gara in corso dopo il mese di stop successivo al match con a Juve del 13 febbraio. Il messicano scalpita, vuole tornare certezza anche se dopo il match partirà per la nazionale che gioca due match in Europa.

Insigne ancora una volta è pronto a prendersi l’attacco sulle spalle con l’intensità dei 13 gol segnati finora dal capocannoniere azzurro che sogna nelle 12 gare che mancano alla fine di arrivare a 20 reti, il suo record in A del 2017. Politano e Zielinski rispettivamente a quota 8 e 6 gol, hanno la porta giallorossa nel mirino, ma più di tutti vuole esultare ancora Osimhen, fermo a tre gol ma voglioso di risalire la china nel suo primo anno in azzurro costellato da infortuni e anche dal Covid.

Dietro, in un Olimpico vuoto, torna Manolas, uomo ormai di nuova identità napoletana dopo 206 partite in giallorosso in cinque stagioni, con al suo fianco Koulibaly: è questa la coppia a cui Gattuso affida la difesa, un muro per proteggere il Napoli dagli assalti giallorossi e che domani è pronta a tenere botta con Hysay a destra e Mario Rui a sinistra. Le pedine ci sono, il Napoli vuole crederci fino in fondo per tornare in Champions. Poi ci sarà una probabile rivoluzione estiva, ma con i soldi Champions in tasca tutto resterebbe da top club.

CRONACA