Ercolano, sei assunzioni per rimpiazzare i vigili urbani licenziati per assenteismo

Daniele Gentile,  

Ercolano, sei assunzioni per rimpiazzare i vigili urbani licenziati per assenteismo
Il comando di polizia municipale di Ercolano

Truffa ai danni dell'ente, 2 vigili licenziati a Ercolano

Ercolano. Dopo il licenziamento di due vigili urbani e la sospensione di un terzo, il Comune si prepara alle nuove assunzioni per dare ossigeno al comando della polizia municipale della città degli Scavi, drammaticamente sotto organico. Infatti, sebbene diverse volte il tema centrale della discussione politica sia stato proprio quello relativo alle nuove assunzioni di vigili urbani per arginare la carenza di personale in comando, adesso questa procedura diventa “un atto dovuto” dopo che – in un solo colpo – il comando ha perso tre unità: due licenziati e un sospeso per assenteismo sul posto di lavoro.

Dunque, si tratta di una situazione che va affrontata alla svelta perché come ha ribadito il sindaco Ciro Buonajuto: «Ercolano ha bisogno di più donne e uomini della polizia municipale, per un efficace controllo del territorio». E proprio per questo motivo, i dirigenti stanno portando avanti le procedure per assumere nuovo personale. In totale le nuove leve della polizia municipale dovrebbero essere sei, ma non sarà bandito nessun concorso “ex novo” perché, l’intenzione è quella di convocare gli idonei in graduatoria in altri comuni, che non sono entrati in servizio per il termine dei posti a disposizione.

Ovvero, adesso i dirigenti di palazzo Campitelli e il comandante della polizia municipale Francesco Zenti, sono intenzionati a reclutare nuove unità basandosi sui dati relativi ai concorsi già in atto in altri comuni, individuando quelle figure idonee ma che per motivi di disponibilità, come ad esempio posti esauriti in altri comandi, sono rimasti fuori.

Di fatto si tratta di una notizia positiva perché non è un mistero che il comando della polizia municipale di Ercolano è sotto organico con circa venti unità in servizio per il controllo del territorio con oltre 55 mila abitanti. «Stiamo individuando le graduatorie degli altri comuni – ha specificato il sindaco Ciro Buonajuto – mi auguro che queste procedure siano rapide in modo da poter subito contare su nuove unità».

Insomma, l’idea è chiara e definita: a Ercolano servono nuovi vigili urbani ma soprattutto procedure veloci e trasparenti.

(c)riproduzione riservata

CRONACA