Cartabia: sulle demolizione delle case abusive valutare caso per caso

Redazione,  

Cartabia: sulle demolizione delle case abusive valutare caso per caso

I giudici valutino “caso per caso” le situazioni di “insuperabile necessità” nell’ambito delle singole procedure esecutive, ” individuando di volta in volta le soluzioni appropriate”. Perchè “specifiche problematiche sono difficilmente declinabili in un intervento normativo di carattere generale”. E’ la strada che indica la ministra della Giustizia Marta Cartabia in risposta alla sollecitazione a sospendere, con un intervento normativo, l’esecuzione delle demolizioni di immobili abusivi per il periodo dell’emergenza connessa alla pandemia. Una soluzione auspicata in un’interrogazione di Forza Italia che ha come prima firmataria Maria Spena, e in cui si segnala la difficile situazione di migliaia di famiglie in Campania, abusive per necessità. “Il tema è stato portato all’attenzione del governo e della presidenza del Consiglio solo negli ultimi giorni. Non è stato ancora possibile raccogliere elementi indispensabili per affrontarlo nella sua complessità” dice Cartabia rispondendo al question time e spiegando di aver avuto sulla questione interlocuzioni con la ministra per il Sud Marta Cartabia. “Non sfugge all’ attenzione del governo la condizione sociale di chi potrebbe trovarsi sprovvisto di una soluzione abitativa proprio durante l’emergenza sanitaria in corso”, assicura, evidenziando che però “si tratta dell’abbattimento di immobili abusivamente costruiti”, frutto di una “condotta illecita”, e che dunque sono in gioco “fondamentali e molteplici interessi” della collettività da assicurare, come la tutela del territorio e dell’ambiente. Nel garantire gli interessi generali però, “le istituzioni non possono rimanere insensibili agli effetti che si possono determinare su condizioni singole persone, specie quelle sprovviste di alloggio alternativo e di risorse economiche per garantirsi una differente abitazione”, aggiunge la ministra, spiegando che la strada maestra per dare “adeguato rilievo” alle situazione di necessità è la valutazione caso per caso.

CRONACA