Vaccini e false certificazioni sul darkweb, si spendono dai 200 ai 600 dollari

Redazione,  

Vaccini e false certificazioni sul darkweb, si spendono dai 200 ai 600 dollari

Dopo gli annunci di vendita su presunti vaccini, nel darkweb gli hacker hanno iniziato a offrire falsi certificati di vaccinazione spacciandosi per enti ufficiali. Vengono venduti anche a 200 dollari e l’utente oltre a inviare soldi si vede sottrarre anche dettagli personali. A lanciare l’allarme su un business che potrebbe crescere in vista del varo del passaporto digitale, è la società di sicurezza Check Point Research che ha individuato anche diversi siti web che offrono la possibilità di ottenere rapidamente certificati dall’aspetto autentico e per soli 25 dollari.

La società di sicurezza è la stessa che a gennaio scorso ha condiviso un report riguardante centinaia di annunci nel darkweb che affermavano di vendere dosi di vaccino per soli 500 dollari. Rispetto a gennaio, fa sapere Check Point Research, il numero di annunci è aumentato del 300% e l’attività sul darkweb si è espansa, appunto, anche con la vendita dei falsi certificati di vaccinazione. Da gennaio, il numero di annunci sulle dosi di vaccino ha superato quota 1200. I vaccini “pubblicizzati” includono: Oxford – AstraZeneca a 500 dollari; Johnson & Johnson a 600 dollari; Sputnik a 600 dollari; Sinopharm a 500 dollari.

CRONACA