Calcio: Napoli ripartenza Champions, Samp stesa. Segnano Fabian Ruiz e Osimhen

Redazione,  

Calcio: Napoli ripartenza Champions, Samp stesa. Segnano Fabian Ruiz e Osimhen
FOTO SALVATORE GALLO AG. FOTO&FATTI

Colpo Napoli che con un gol per tempo espugna il Ferraris sconfiggendo la Sampdoria grazie alle reti di Fabian Ruiz (35′ pt) ed Osimhen (42 st) e riscatta la sconfitta in settimana contro la Juventus, riprendendo la marcia Champions. Gara sempre in mano ai partenopei che hanno trovato un Audero in giornata di grazia , capace di tenere i suoi in partita praticamente sino alla fine. La squadra di Gattuso ha avuto almeno quattro occasioni nette dopo il vantaggio di Ruiz per andare a segno ma non ha saputo concretizzarle con la compagine di Ranieri che nella ripresa ha avuto l’occasione di andare a segno con Quagliarella. Annullato un gol a Thorbsy alla mezzora con il Var. Ranieri deve fare a meno di Ekdal e Silva, sono Thorsby e Jankto i centrali di centrocampo. Gattuso si affida ad Osimhen prima punta supportato dal trio Politano, Zielinski, Insigne. Proprio il polacco si rende subito pericoloso su cross di Politano da destra mettendo di poco a lato. Gli ospiti iniziano a macinare gioco e sono pericolosi anche al 25′ con Insigne la cui conclusione trova però Audero pronto.

La supremazia degli ospiti viene premiata al 35′ quando Zielinski e Ruiz confezionano per vie centrali il vantaggio con lo spagnolo che dal limite fredda Audero con un preciso sinistro. La Samp non reagisce e il Napoli sfiora il raddoppio nel finale con Politano servito da Di Lorenzo. Nessun cambio nell’intervallo e Sampdoria che riparte nettamente più grintosa con Gabbiadini pericoloso già al 5′. Un minuto dopo ripartenza fulminante del Napoli con Fabian Ruiz che apre per Zielinski , diagonale ma Audero salva in corner. Per il Napoli è il momento migliore. Arrivano le occasioni di Ruiz, alto, e soprattutto la doppia conclusione consecutiva prima di Zielinski e poi di Insigne. In entrambi i casi Audero si supera evitando il gol con i suoi difensori colpevolmente immobili. Quagliarella prova a far respirare i suoi, Ospina blocca a terra, in quello che è il primo tiro della Sampdoria nella porta ospite appena passato il quarto d’ora del secondo tempo. Alla mezz’ora Thorsby salta più in alto di tutti e di testa batte Ospina ma Valeri, richiamato dal Var annulla, per per una spinta del norvegese ai danni di Koulibaly o forse per il contatto tra Keita e Ospina. Al 42′ arriva il gol che chiude la gara. Balde perde palla a centrocampo, Mertens la recupera e lancia Osimhen che brucia Yoshida battendo Audero con un destro in diagonale imprendibile.

CRONACA