Scuole, la confusione: arrivano le prime chiusure

metropolisweb,  

Scuole, la confusione: arrivano le prime chiusure

Dopo la decisione del Governo Draghi di riaprire le scuole fino alla prima media, inizia il valzer delle sospensioni in diversi istituti del territorio.  Tre classi in isolamento fiduciario a Torre del Greco dopo i primi due casi di positività al Covid registrati nelle scuole tornate in presenza da mercoledì scorso, al termine delle vacanze pasquali. In particolare, i contagi hanno riguardato una scuola primaria e una materna.

Il primo si è verificato al plesso Don Bosco del comprensivo Don Bosco-D’Assisi, dove un’alunna di una prima elementare è risultata positiva. Dopo la comunicazione giunta dall’Asl, la dirigente scolastica ha predisposto la quarantena di 14 giorni per gli altri bambini, le insegnanti e il personale non docente maggiormente venuto a contatto con la piccola. È invece una docente il secondo caso di contagio al Coronavirus. È un’insegnante della materna al plesso Montessori del comprensivo Leopardi. Alla notizia della positività della donna, che risulta anche avere ricevuto la prima dose del vaccino, la dirigenza scolastica dell’istituto ha posto in isolamento fiduciario le due classi e altre due insegnanti venute a contatto con la maestra. Anche a Castellammare disagi dovuti alla presenza di un alunno positivo nella elementare “Basilio Cecchi”. Disposto l’isolamento per le docenti che hanno avuto contatti con il bimbo. A Sant’Antonio Abate, appena una settimana in presenza e sei classi dell’istituto Cesano tornano in didattica a distanza.

Uno stop di un giorno per gli studenti del plesso scolastico per poter effettuare le operazioni di sanificazioni. Nell’annuncio social del sindaco Ilaria Abagnale, infatti, tra i nuovi casi positivi viene inserita anche una docente del plesso Cesano: «Nell’aggiornarvi sull’evoluzione del contagio nel nostro territorio, vi avvisiamo della momentanea sospensione delle attività didattiche in presenza di alcune classi del plesso Cesano (trasferitesi presso le aule delle Suore in via Buonconsiglio, a seguito dei lavori di adeguamento sismico dell’edificio sito in via Cesano, tuttora in pieno regime) – spiega il primo cittadino -Gli studenti continueranno a seguire le lezioni con didattica a distanza, poiché sfortunatamente riscontrata la positività al Covid-19 di un’insegnante, ora in isolamento.

L’intero Istituto è già stato sanificato dalla ditta incaricata. Vi invitiamo a prestare massima attenzione durante gli spostamenti ed a non intrattenervi in luoghi pubblici se privi di estrema necessità, al fine di evitare assembramenti di qualsiasi natura».

Resta ancora forte, poi, la polemica sulle vaccinazioni ai docenti: il 72% dei docenti italiani ha ricevuto la prima dose di vaccino ma solo l’1% ha completato la vaccinazione con la seconda dose. E’ quanto è emerso nel corso dell’incontro che si è tenuto tra il Ministero dell’Istruzione, i maggiori sindacati della scuola, il dottor Agostino Miozzo che ora collabora con il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e un medico designato dalla struttura del Commissario straordinario per l’emergenza epidemiologica. Mentre in alcune regioni, come il Lazio, la percentuale dei vaccinati è oltre il 90%, in altre regioni come Liguria e Calabria, la percentuale dei vaccinati nel mondo della scuola non sarebbe alta, meglio in Lombardia ma con percentuali ancora non soddisfacenti. “Non siamo d’accordo”, con lo stop dei vaccini al personale della scuola” la protesta dei presidi.

CRONACA